Studio ESSECI - Kandinsky->Cage chiude a 42mila visitatori. Record per Reggio Emilia

Kandinsky->Cage chiude a 42mila visitatori. Record per Reggio Emilia

by author page

News

Comunicato Stampa

A Palazzo Magnani, KANDINSKY→CAGE
si conferma la mostra dei record e dell’eccellenza.

KANDINSKY→CAGE chiuse i battenti con all’attivo poco meno di 42 mila visitatori. Un numero che segna un record.
La Fondazione Palazzo Magnani si dichiara davvero soddisfatta per la scommessa qualitativa vinta con questa mostra.
“A sancire il successo di questa bella e interessante esposizione hanno sicuramente concorso – sottolinea il Presidente della Fondazione Palazzo Magnani, Davide Zanichelli – diversi fattori: sicuramente i nomi presenti in mostra, oltre i due maestri presenti nel titolo, Kandinsky e Cage -geni l’uno dell’arte l’altro della musica- ci sono Max Klinger, Costantin Ciurlionis, Marian Werefkin, Paul Klee, Oscar Fishinger, e poi ancora Fausto Melotti, Giulio Turcato, fino a Robert Rauschenberg, per raccontare quel dialogo tra arte e musica instauratosi a partire dalla fine dell’800 a celebrazione dell’unione tra tutte le arti.
Accanto a questo elemento, c’è sicuramente anche la soluzione espositiva proposta, con un taglio critico originale e innovativo, capace – grazie alla presenza di campane sonore che avvolgono e
trasportano in una situazione altra a favore di una fusione sensoriale fra colore, forme e suoni – di coinvolgere il visitatore di
tutte le età.
Una mostra di ricerca quindi, di impianto fortemente critico, su un modello internazionale, che ha consolidato il ruolo di Palazzo Magnani nel panorama espositivo nazionale e internazionale”.
Il Presidente Zanichelli, con legittimo orgoglio, sottolinea anche il riconoscimento che La Repubblica ha espresso su KANDINSKY→CAGE, valutata dagli esperti tra le migliori 10 mostre d’arte da non perdere, inserendo così Reggio Emilia nella rosa delle capitali dedicate all’arte contemporanea insieme a Parigi, Londra, Milano, Roma, Venezia.

Squadra vincente non si cambia. Ed ecco che la curatrice della mostra, Martina Mazzotta, è già al lavoro su un prossimo, grande appuntamento espositivo per Palazzo Magnani.

I dati conclusivi di ogni esposizione sono accompagnati dall’analisi puntuale dei flussi.
Alcuni elementi spiccano con evidenza: innanzitutto la capacità attrattiva di questa esposizione, che ha fatto registrare un numero di visitatori molto alto. Poi il livello qualitativo dei visitatori, confermato dal tempo di visita (nella maggioranza, molto superiore all’ora che è nelle consuetudini) ed infine l’acquisto dei cataloghi, con una media di 1 catalogo su 20 visitatori.
KANDINSKY→CAGE si è mostrata vincente anche sul fronte dell’utenza scolastica: 556 le classi che hanno chiesto di visitarla, molte delle quali hanno poi partecipato anche ai laboratori didattici proposti dalla Fondazione Palazzo Magnani.

In questi giorni KANDINSKY→CAGE ha lasciato gli spazi all’esposizione “SEX&REVOLUTION! Immaginario, utopia, liberazione. 1960-1977”, mostra inserita nell’ampio programma di Fotografia Europea 2018.

Informazioni dettagliate su: www.palazzomagnani.it
Fondazione Palazzo Magnani –Tel. 0522 454437– 44444 – info@palazzomagnani.it

Ufficio Stampa: Studio ESSECI, Sergio Campagnolo tel. +39.049663499