Studio ESSECI - L'arte dei Sami protagonista a Imago Mundi

L’arte dei Sami protagonista a Imago Mundi

by author page

News

Imago Mundi/Luciano Benetton Collection
Saminiatures / Contemporary Sami Artists

Un incontro pubblico e un’esposizione dedicati ai Sami, popolazione nativa che vive nell’estremo Nord del mondo: dalla Norvegia alla Svezia, Finlandia e Russia sino all’Alaska e il Nord America

Treviso, Fondazione Benetton Studi Ricerche, spazi Bomben
Sabato 28 ottobre 2017, ore 18.00

Imago Mundi presenta sabato 28 ottobre alle 18.00 in anteprima mondiale a Treviso, presso la Fondazione Benetton Studi Ricerche, Saminiatures/Contemporary Sami Artists, nuova collezione del progetto non profit e globale di arte contemporanea promosso da Luciano Benetton. L’esposizione delle 140 opere della collezione negli spazi della Fondazione Benetton dal 24 ottobre al 5 novembre consente di conoscere in presa diretta una comunità nativa le cui radici e le prime attestazioni di insediamenti in Scandinavia risalgono a 6000 anni prima di Cristo.

L’incontro del 28 ottobre vedrà la partecipazione della coordinatrice e curatrice della collezione, Guja Mabellini, e dei tre co-curatori: per il Nord America, Marlene Wisuri, presidente del Centro di Cultura Sami del Nord America; per la Russia, Tina Sovkina, presidente del Parlamento Sami della Penisola di Kola; per l’area Scandinava, Lars Nordby (Svezia, Norvegia e Finlandia). In apertura dell’incontro, l’artista Heidi Perdatter Greiner Haaker si esibirà nel canto tradizionale sami yoik.

Originariamente nomadi e grandi allevatori di renne, pescatori e cacciatori, i Sami sono la popolazione che abita le vaste distese ghiacciate del grande Nord di Norvegia, Svezia, Finlandia e nella penisola di Kola (Russia) e costituiscono un nucleo transnazionale etnicamente, culturalmente e politicamente vicino, con piccole comunità presenti anche in Nord America. Un popolo indigeno oggi più che mai impegnato a difendere le proprie tradizioni e i propri valori che, per i Sami, sono la sfida del cambiamento climatico e lo stare al passo con la modernità senza rinunciare alla propria cultura.

Nei 140 lavori della collezione si riflette il grande legame di questo popolo con la sua terra: la luminosità del ghiaccio e della neve (che nelle lingue Sami, si dice, conta 180 definizioni), gli sgargianti e allegri colori degli abiti tradizionali, i lunghi inverni in cui la notte artica è padrona assoluta, la luce perenne dell’estate boreale, l’amore per una flora e una fauna da rispettare e proteggere. Una rappresentazione limpida di un mondo, di una cultura, di un paesaggio geografico e mentale, che ci invita a fermarci per riflettere seriamente su dove, e a che velocità, stiamo andando.

Imago Mundi è il progetto non profit di arte contemporanea promosso da Luciano Benetton: artisti di tutto il mondo, affermati ed emergenti, si stanno confrontando con lo stesso supporto, la tela 10×12 cm; fino ad ora sono stati coinvolti più di 23.000 artisti da oltre 140 Paesi, regioni e popoli, che diventeranno 26.000 entro la fine del 2017. Gli artisti sono promossi internazionalmente attraverso i cataloghi, la piattaforma imagomundiart.com, Google Arts & Culture e la partecipazione a rassegne ed esposizioni.

Saminiatures / Contemporary Sami Artists
Fondazione Benetton Studi Ricerche, spazi Bomben
Treviso, Via Cornarotta 7

Esposizione
Dal 24 ottobre al 5 novembre
Ingresso libero

Incontro pubblico
Fondazione Benetton Studi Ricerche
28 ottobre, 18.00

Per informazioni
martina.fornasaro@imagomundiart.com / + 39 338 6233915
barbara.liverotti@fabrica.it / +39 0422 515372 – 334 9901269
silvia.cacco@fbsr.it / + 39 0422.5121

www.imagomundiart.com
www.fbsr.it