18 Novembre 2017 - 10 Dicembre 2017

Lucca, sedi varie

Studio ESSECI - PHOTOLUXFESTIVAL 2017

PHOTOLUXFESTIVAL 2017

Cartella Stampa e Immagini

Comunicato stampa

La prossima edizione del Photolux Festival. Biennale Internazionale di Fotografia, a Lucca dal 18 novembre al 10 dicembre 2017, sarà dedicata ad un tema e ad un luogo simbolico: il “Mediterraneo”.
“Il Mediterraneo è un immenso archivio e un profondo sepolcro.” Ad affermarlo è stato Predag Matvejevic, autore nel 1987 di Breviario mediterraneo, lavoro fondativo della storia culturale della regione del Mediterraneo, tradotto in oltre venti lingue.
Le parole di Matvejevic risuonano, nella loro assoluta attualità, espresse da molte delle mostre e riecheggiate dagli appuntamenti di Photolux 2017.
“Il Mediterraneo è lo scenario nel quale negli ultimi anni si sta consumando l’emergenza umanitaria legata ai flussi migratori verso le coste europee, una delle più gravi per le sue proporzioni in termini di persone coinvolte e per le ripercussioni sul sistema di valori e sull’identità dell’Europa”, annota Enrico Stefanelli che di Photolux Festival è il fondatore e direttore artistico.
“E oggi più che mai si avverte l’urgenza di tornare a interrogare il Mediterraneo e la sua storia, di trovare un nuovo dialogo tra le culture”.
Per questo l’edizione 2017 di Photolux Festival vuole essere un focus sui fotografi del Mediterraneo e su quelli che del “mare nostrum” hanno fatto l’oggetto del proprio sguardo, che dia luogo a inedite contaminazioni e che provi a raccontare un mare dove da millenni si incontrano e scontrano civiltà che ne arricchiscono e complicano la storia”.
L’edizione 2017 della Biennale lucchese di fotografia si presenta molto ricca di proposte di qualità.
Le 22 mostre che compaiono nella selezione ufficiale offrono il meglio di quanto la fotografia abbia espresso su questo tema-simbolo. Con giovani autori delle due sponde del mare affiancati alle “grandi firme” della fotografia, in un confronto – dialogo di potente presa anche emotiva.
Tra le proposte espositive annunciate, citiamo la retrospettiva “Diary of a Century”, di Jacques-Henri Lartigue, curata da Alessandra Mauro e organizzata in collaborazione con diChroma photography e il Ministère de la Culture France / Association des Amis de Jacques-Henri Lartigue, France, nel trentennale della scomparsa del grande fotografo e artista francese.
Stimolanti e molto attese, tra le altre, le monografiche di Paolo Verzone (“Cadets”, a cura di Enrico Stefanelli), di Nick Hannes (“Mediterranean. The Continuity of Man”, a cura di Sandro Iovine).
Queste le prime anticipazioni di un Festival che giorno dopo giorno arricchisce il proprio programma con continue nuove proposte, tutte attentamente selezionate, naturalmente.
E poi quel “contorno” che è la vera anima di questo grande Festival italiano: gli incontri. Il primo in calendario è quello con Tony Gentile, che racconterà il suo lavoro “La Guerra. Una storia siciliana”, nel venticinquennale della morte dei giudici Falcone e Borsellino, da cui è nato un libro edito da Postcart e una mostra, oggi in corso alla Manuel Rivera-Ortiz Foundation ad Arles.
Il tutto in una città davvero unica com’è Lucca, elegante laboratorio della fotografia internazionale.

Per ulteriori informazioni
www.photoluxfestival.it

Ufficio stampa
Studio ESSECI – Sergio Campagnolo
Referente: Roberta Barbaro gestione3@studioesseci.net
Tel. + 39 (0)49 663499

Cartella Stampa e Immagini

Link

http://www.photoluxfestival.it

Immagini


Studio ESSECI - PHOTOLUXFESTIVAL 2017