Studio ESSECI - L’APPUNTAMENTO Venezia, 19 marzo1914. Di Anna Sandri e Silvia Zanardi

L’APPUNTAMENTO Venezia, 19 marzo1914. Di Anna Sandri e Silvia Zanardi

by author page

News

COMUNICATO STAMPA

L’APPUNTAMENTO
Venezia, 19 marzo 1914
di Anna Sandri e Silvia Zanardi
(Linea edizioni, pp 144, euro 14,00, marzo 2022)

“Se le nuvole che sarebbero arrivate a squassare la notte avessero portato la loro pioggia alla luce del giorno, non ci sarebbe stato un cielo da guardare e tutto questo, forse, non sarebbe mai accaduto. A Venezia, invece, giovedì 19 marzo 1914 c’era il sole”.

Il 19 marzo 1914, poco dopo le 17, un vaporetto delle linee di navigazione comunali di Venezia con 63 persone a bordo, diretto dal Lido verso la città storica, entrò in collisione con una torpediniera e in meno di un minuto colò a picco. L’incidente provocò 16 morti e 34 feriti e suscitò un’ondata globale di orrore prima e di cordoglio poi: la notizia venne rilanciata dalla stampa internazionale, fino in Perù e in Nuova Zelanda. Per una settimana Venezia visse soffocata dalla cappa del lutto mentre il lavoro incessante dei cronisti consegnava ai cittadini, e poi alla storia, il resoconto dei fatti.
Qualcosa di molto più grande era all’orizzonte, e questa vicenda finì per essere dimenticata. Ma al cimitero di San Michele in Isola una lapide, che dopo oltre cento anni è ancora perfettamente leggibile, racconta cosa accadde.
Questo è un libro del “se”, è la storia di un appuntamento e di un incrocio di destini; è la fotografia di una Venezia allora come oggi seducente e irresistibile, fragile e aggredita, generosa e solidale. È una storia di coraggio e di vigliaccherie, di denunce e di silenzi. Tra queste pagine, il lettore non troverà personaggi: incontrerà persone. Tutte legate tra loro da un piccolo, definitivo “se”.
Il racconto, germogliato di fronte a una lapide, è una ricostruzione attraverso le cronache dell’epoca, pagine ingiallite eppure ancora vibranti di emozioni e di passione, ed è arricchito da ricordi di famiglia che per la prima volta è stato possibile ottenere.
Il libro sarà presentato sabato 19 marzo alle 11 a La Toletta Spazio Eventi di Venezia. Arrivando dall’Inghilterra e dalla Svezia, saranno presenti le discendenti di tre vittime del disastro.

Anna Sandri (1961). Trevigiana, vive e lavora a Padova. Laureata in Lettere all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è giornalista e lavora nella redazione centrale dei quotidiani veneti del Gruppo GEDI (il mattino di Padova, la tribuna di Treviso, la Nuova di Venezia e Mestre, Corriere delle Alpi), dove è responsabile delle pagine culturali. Si è occupata di alcuni tra i più importanti casi di cronaca accaduti in Veneto tra gli anni Ottanta e Novanta e ha collaborato a lungo con La Stampa.

Silvia Zanardi (1981). Nata a Legnago (Verona), vive e lavora a Venezia. Laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è giornalista professionista dal 2013. Ha collaborato con le testate nordestine del Gruppo GEDI, fra cui la Nuova di Venezia e Mestre e Il Piccolo di Trieste; con Il Sole 24 Ore e La Stampa. Nel 2014 ha fondato il magazine online storiedichi.com, dedicato a storie di “eccellenze silenziose”, e nel 2019 ha aperto la sua agenzia di comunicazione (sdcomunicazione.it), specializzata in storytelling aziendale, scrittura SEO e produzione di video.