Mostre in corso (36)

GHOST SAVES BANKSY

Maggio 2022

Venezia

Tutto ha avuto inizio con la prima esperienza di Digital Street Art al mondo realizzata dal collettivo Pepper’s Ghost a Venezia, Ghost over Banksy, con l’iconico stencil di Banksy, Migrant Child, che prese letteralmente vita tramite luci e animazione Fu una cosa fatta in pieno stile street art: fu un’azione notturna, silenziosa, furtiva, non annunciata. Adesso Pepper’s Ghost salva l’opera di Banksy “Migrant Child” a Venezia per portarla a Milano.

Vedi tutto

ES-SENZE

Fino al 27 novembre 2022

Venezia, Museo di Palazzo Mocenigo Centro Studi di Storia del Tessuto, del Costume e del Profumo

L’arte si fa profumo, in Palazzo Mocenigo a Venezia. Mircea Cantor, Mateusz Choròbski, Jason Dodge, Bruna Esposito, Eva Marisaldi, Florian Mermin, Giuseppe Penone, Paola Pivi, Namsal Siedleck, Achraf Touloub, Nico Vascellari e Luca Vitone, artisti diversi per generazione, cultura e sintassi, impegnata dimensione creativa alternativa a quelle consuete: l’adozione dell’olfatto e delle componenti sensoriali ad esso correlate.

Vedi tutto

CANOVA, GLORIA TREVIGIANA. Dalla bellezza classica all’annuncio romantico. L’Ottocento svelato

14 Maggio 2022 - 25 Settembre 2022

Treviso, museo Bailo, Sala Canova

Le immortali effigi di Amore e Psiche e della Venere Italica sono esposte accanto ai calchi della mano e del volto di colui che le ha create. Ad aprire una sequenza di materiali canoviani che, raramente sono usciti dalle segrete stanze dei Civici Musei. Tra essi, il prezioso bozzetto delle Tre Grazie, dove a ben guardare si potrebbero scoprire le impronte del maestro. O l’edizione integrale di tutte le incisioni dello scultore, donata dal fratellastro abate Sartori Canova. Ma anche l’effige della nobildonna che ha il ritratto di lui appoggiato sul seno. Poi la grande pittura dell’800, in cui brillano il Ritratto dello scultore di Thomas Laurence e l’opera prima di Francesco Hayez. E, mostra nella mostra, le immagini canoviane di Fabio Zonta e la realtà virtuale creata da PepperGhost.

Vedi tutto

IL GRANDE BAILO

Dal 17 maggio 2022

Treviso, Museo Bailo

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Il Bailo raddoppia i suoi spazi e interpreta i nuovi tempi ed i nuovi pubblici. Il primo, importate, intervento moderno di adeguamento della sede museale risale al 2015. Con il nuovo intervento, appena concluso, dai 1565 metri quadri del Bailo di allora, si è passati agli attuali 3030. Praticamente un raddoppio, con il recupero integrale degli ambienti del secondo chiostro. Da questo nuovo intervento, affidato a Studiomas architetti, è derivato il sensibile incremento della superficie riservata all’esposizione stabile del patrimonio museale: risultano triplicati gli spazi a disposizione per le esposizioni temporanee, raddoppiano quelli per i servizi di accoglienza per il pubblico, viene aumentata di un terzo la capienza dei depositi.

Vedi tutto

CANOVA E IL DOLORE. Le stele Mellerio. Il rinnovamento della rappresentazione sepolcrale

05 Maggio 2022 - 05 Novembre 2022

Possagno (Tv), Museo Gypsotheca Antonio Canova

La mostra riunisce, per la prima volta dal loro smembramento, i due monumenti commissionati a Canova dal conte Giacomo Mellerio per la cappella i famiglia. Con essi, notevoli opere provenienti da collezioni pubbliche e private nazionali e internazionali, suddivise in tre sezioni: la prima dedicata alle stele Mellerio e al monumento di De Fabris, la seconda al rinnovamento della rappresentazione sepolcrale operato da Canova e l’ultima che ripercorre gli omaggi di molti artisti a Canova e alle sue invenzioni.

Vedi tutto

IL NUOVO MUSEO ARCHEOLOGICO DI FELTRE

29 Aprile 2022

Feltre (Bl)

ULTERIORI INFORMAZIONI E IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Il nuovo Archeologico di Feltre documenta le vicende della romana Feltria, municipium che aveva competenza sulle vallate alpine comprese tra Belluno e Trento. E’ un museo di nuova generazione, luogo di esposizione di reperti spesso unici, ma anche e soprattutto luogo dove la Storia si fa racconto. Che inizia all’interno del Museo per espandersi nell’intera città, conducendo ai luoghi di rinvenimento dei reperti esposti o di collocazione dei principali monumenti della città romana e, ancor prima, retica.

Vedi tutto

FOTOGRAFIA EUROPEA 2022 “Un’invincibile estate”

29 Aprile 2022 - 12 Giugno 2022

Reggio Emilia, sedi varie

Il tema dell’edizione 2022 di Fotografia Europea si ispira ad una frase del grande scrittore francese Albert Camus. In un momento come quello attuale, di passaggio e di crescita, successivo a un periodo di eccezionale complessità, la frase di Camus induce a una riflessione sulle forze interiori che guidano l’uomo nelle sue azioni in ogni momento della sua vita. La traduzione di queste tematiche nel linguaggio della fotografia, e, per estensione naturale, della cultura visiva in generale, si concentra proprio sui temi della resistenza così come sulle differenti reazioni possibili a fronte dell’emersione di una nuova realtà. La volontà dunque di attraversare “l’inverno” nella consapevolezza che esiste veramente, dentro di noi “un’invincibile estate”.

Vedi tutto

LOUISE NEVELSON. Persistence

23 Aprile 2022 - 11 Settembre 2022

Venezia, Procuratie Vecchie

Una mostra di portata storica in una sede mai aperta al pubblico è quella dedicata a Louise Nevelson, figura rivoluzionaria dell’astrazione americana che sarà allestita a Venezia nelle Procuratie Vecchie in Piazza San Marco quale Evento Collaterale ufficiale della 59. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia. “Louise Nevelson. Persistence” segnerà il sessantesimo anniversario della partecipazione dell’artista alla Biennale Arte del 1962, quando fu chiamata a rappresentare gli Stati Uniti nel padiglione americano. La mostra, che riunirà oltre sessanta lavori realizzati dalla Nevelson tra gli anni Cinquanta e gli anni Ottanta, è curata da Julia Bryan-Wilson, docente di Arte Moderna e Contemporanea a Berkeley, Università della California.

Vedi tutto

ON FIRE

22 Aprile 2022 - 24 Luglio 2022

Venezia, Isola di San Giorgio, Fondazione Giorgio Cini

Alberto Burri, Yves Klein, Arman, Pier Paolo Calzolari, Jannis Kounellis, Claudio Parmiggiani e il fuoco. Naturalmente fuggevole, privo di forma, peso o densità. Come questa grande mostra evidenzia, esso affascina da sempre gli artisti, sia per i suoi potenziali effetti sugli altri materiali sia in quanto presenza attiva nelle opere d’arte. Dalle combustioni di Alberto Burri all’uso di Jannis Kounellis di bombole del gas, gli artisti si sono appropriati della dicotomia che è il fuoco: sia distruttore che generatore, cenere e luce.

Vedi tutto

LA LUCE DEL NERO

15 Aprile 2022 - 28 Agosto 2022

Città di Castello (Pg), Ex Seccatoi del Tabacco

Burri e altri grandissimi interpreti del secondo Novecento internazionale riuniti agli ex Seccatoi per una mostra che non ha precedenti, su come il nero che da buio, assenza, si rifà colore. La mostra è stata realizzata nell’ambito del programma “Europa Creativa 2020” con il progetto “Beam Up” (Blind Engagement In Accessible Museum Projects 2020-2023), uno dei 93 progetti cofinanziati tra i 380 presentati dai 34 Paesi europei aderenti. Per proporre un’esperienza percettiva del Nero al vasto pubblico sia dei vedenti che dei non-vedenti.

Vedi tutto

NIVOLA E NEW YORK. Dallo Showroom Olivetti alla Città incredibile

15 Aprile 2022 - 15 Luglio 2022

Museo Nivola, Orani

Costantino Nivola, tra i protagonisti della scultura e della grafica italiane del Novecento, è stato una figura chiave nei rapporti tra Italia e America. Esule negli Stati Uniti perché antifascista, vi ha dato inizio a una carriera di “scultore per l’architettura” che lo ha visto collaborare con i più grandi maestri del Modernismo. È del 1954 il suo rilievo per lo showroom Olivetti di New York nella Fifth Avenue, fulcro di questa mostra. Realizzato dallo studio BBPR nel 1954, è caposaldo dell’arte e dell’architettura italiane del dopoguerra e simbolo di un nuovo approccio alla comunicazione d’impresa.

Vedi tutto

GENOVA SESSANTA. Arti visive, architettura e società. Le trasformazioni della città, della creatività e del costume negli anni del boom economico

14 Aprile 2022 - 31 Luglio 2022

Genova, Palazzo Reale, Teatro del Falcone

La rivoluzione degli Anni ’60 a Genova. In un pugno di anni la città si trasforma, calamitando grandi professionisti da fuori ma galvanizzando anche le risorse culturali proprie, per trasformare visioni in realtà. A documentare questa magmatica fucina creativa, le immagini di Lisetta Carmi e Giorgio Bergami, accanto a disegni di architettura, arredi di design, grafica pubblicitaria, oggetti industriali, dipinti e sculture di autori di assoluto primo piano, da Fontana a Warhol, da Rotella a Magistretti, da Gio Ponti a Franco Albini, da Angelo Mangiarotti a Eugenio Carmi.

Vedi tutto

CASCINA ROMA FOTOGRAFIA. CONNESSIONI: DIRITTI, AMBIENTE, CONFLITTI

09 Aprile 2022 - 22 Maggio 2022

San Donato Milanese (Mi)

Torna l’appuntamento con la fotografia a San Donato Milanese con quattro mostre di qualità eccezionale, molto diverse tra loro. Quattro grandi fotografi internazionali che a diverso titolo e con molteplici linguaggi hanno esplorato le tematiche ambientali e della conservazione della specie, i diritti dei popoli indigeni all’autodeterminazione, i sogni dei bambini intrappolati in conflitti civili e infine il business degli armamenti. Una serie che si articola tra le sale di Cascina Roma Fotografia e gli spazi pubblici outdoor, accessibili grazie ad un approccio volto a portare la fotografia nella comunità.

Vedi tutto

SOFONISBA ANGUISSOLA E LA MADONNA DELL’ITRIA

09 Aprile 2022 - 10 Luglio 2022

Cremona, Museo Civico Ala Ponzone

Indagare gli anni siciliani di Sofonisba, partendo dal suo capolavoro “La Madonna d’Itria”, dipinto per la chiesa del feudo dei Moncada di cui l’artista cremonese era diventata reggitrice. Un’opera per più versi misteriosa, che interpreta in modo originale l’iconografia di origine bizantina della Madonna d’Itria, o più correttamente Hodighitria. Accanto alla pala restaurata, altre testimonianze (affreschi, dipinti su tavola e tela, sculture) provenienti dalla Sicilia, ma anche dal Nord Italia

Vedi tutto

VITTORE GRUBICY. Un intellettuale-artista e la sua eredità. Aperture internazionali tra divisionismo e simbolismo

08 Aprile 2022 - 10 Luglio 2022

Livorno, Museo della Città, Polo culturale dei Bottini dell’Olio

Vittore Grubicy De Dragon è stato una nuova figura di Intellettuale, al tempo artista oltre che gallerista e scopritore di talenti. La mostra al Museo della Città di Livorno dall’8 aprile al 10 luglio ne racconta il percorso soffermandosi su come egli abbia inciso sulla scena artistica internazionale tra il divisionismo e il simbolismo. In mostra: dipinti realizzati da lui e da altri che collezionava come Segantini, Morbelli, Millet e Tranquillo Cremona tra gli altri, oltre che splendi oggetti d’arredo e fotografie) consentono di proporre una dimensione privata dell’uomo, sino a oggi poco, o mai, esplorata.

Vedi tutto

MIANI 150 VIAGGIO ALLA SCOPERTA DI UN ESPLORATORE

Venezia, Museo di Storia Naturale Giancarlo Ligabue

Giovanni Miani lasciò alla sua città di adozione, Venezia, l’immenso patrimonio di reperti etnografici raccolti nel corso delle sue spedizioni alla ricerca delle sorgenti del Nilo. Per essi stabilì persino l’allestimento museografico, ideando così il primo museo etnografico in Europa. La Raccolta Miani oggi è patrimonio del Museo di Storia Naturale che a Miani dedica un anno di iniziative. Del tutto eccezionalmente, vengono esposti anche il Diario e altri documenti dell’esploratore, di norma riservati ai soli studiosi. Mentre i reperti raccolti da Miani, oltre che in Museo, sono visibili on line.

Vedi tutto

CARLO V, DAGLI UFFIZI A PALAZZO BESTA A TEGLIO (SO)

06 Aprile 2022 - 06 Aprile 2023

Palazzo Besta, Teglio (So)

A Palazzo Besta, a Teglio, il grande Ritratto dell’Imperatore Carlo V, attribuito a Tiziano e alla sua bottega, patrimonio della Galleria degli Uffizi, è posto a confronto con il ritratto dello stesso imperatore affrescato nel Salone d’Onore del Palazzo. Il primo appare uomo cupo, in assetto da battaglia. Il secondo è raffigurato in veste di pacificatore, sereno nella sua piena funzione regale. Le due facce del potere insomma.

Vedi tutto

MONFEST 2022. LE FORME DEL TEMPO. Da Francesco Negri al contemporaneo

25 Marzo 2022 - 12 Giugno 2022

Casale Monferrato

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Ambizioni internazionali, forte coinvolgimento del territorio monferrino e confronto tra le arti, rappresentano - insieme all’attenzione a tematiche e pubblico giovanile e femminile - le caratteristiche di MonFest, il nuovo nato dei Festival di Fotografia, al suo debutto a Casale Monferrato. Nel ’21 l’obiettivo è puntato sulla “Fotografia, il paesaggio e le sue architetture naturali o simboliche”, nel ‘24, il tema sarà quello della “Fotografia e letteratura”, nel ’26, “Fotografia, tra teatro cinema e danza”. Grandi autori, importanti curatori, confronti ed equilibrio tra ricerca e ciò che è già storia consolidata.

Vedi tutto

LUCIO FONTANA. Autoritratto

12 Marzo 2022 - 03 Luglio 2022

Mamiano di Traversetolo - Parma, Fondazione Magnani-Rocca

Una grande esposizione che segue un percorso antologico, ma non dogmatico, con lavori che toccano i momenti salienti e peculiari della ricerca fontaniana. Un itinerario nel pensiero e nella pratica di un artista che riteneva che l’arte dovesse essere vissuta attraverso una nuova dimensione, all’interno della quale entravano anche nuove tecnologie e materiali.

Vedi tutto

FONDAZIONE BURRI. RIAPERTURA SPAZI MUSEALI DEGLI EX ESSICATOI

12 Marzo 2022

Fondazione Burri, Citta di Castello (Pg)

ULTERIORI INFORMAZIONI NELLA SEZIONE EVENTI. 10 milioni investiti, 7 anni di lavori, 2 anni di chiusura e il 12 marzo 2022, nel 107° anniversario dalla nascita dell'artista, la Fondazione Burri riapre i colossali spazi degli Ex Essicatoi che Burri aveva acquistato e destinato a sede espositiva delle sue opere. “Un ambiente nato non per essere un museo, oggi finalmente rientra in una musealizzazione moderna. In grado di dialogare con tutti i più grandi musei del mondo”. Afferma il Presidente della Fondazione Burri, Bruno Corà.

Vedi tutto

GIOVANNI MIANI. Il Leone Bianco del Nilo

12 Marzo 2022 - 26 Giugno 2022

Rovigo, Palazzo Roncale

Giovanni Miani (1810-1872), l’uomo che dedicò la vita alla scoperta delle sorgenti del Nilo. La sua fu una vicenda da romanzo d’appendice o da film, un Indiana Jones dell’Ottocento. Fu, senza successo, musicista e patriota. Trovò rifugio a Costantinopoli e poi in Egitto, inseguendo ovunque sogni, chimere e rivalse, sino ai diversi tentativi di scoprire le sorgenti del Grande Fiume. A centocinquant’anni dalla morte, questo è il racconto delle vicende di una personalità irrequieta e fuori dagli schemi, ma anche delle imprese di un esploratore-reporter che, in un’epoca di colonialismo brutale, seppe denunciare le ingiustizie che via via andava scoprendo, riscuotendo il rispetto e l’ammirazione delle tribù locali per il suo coraggio e la sua generosità. Per loro era diventato “il Leone bianco del Nilo”.

Vedi tutto

GHOST OVER BANKSY

Dal 9 marzo 2022

Venezia

Dopo AURA alla Fabbrica del Vapore, Pepper’s Ghost torna realizzando il primo concept di Digital Street Art mai realizzato finora, dando vita all’iconico stencil di Migrant Child realizzato da Banksy a Venezia. Un’operazione artistica immersiva che fa rivivere la scena impressa su quella parete veneziana come se fosse un’azione tra magia, colore, realtà e luce. Perché, più di tutto, la digital street art non è distruttiva: non intacca i luoghi ma tocca la percezione delle persone e il loro immaginario.

Vedi tutto

5 marzo1922/2022. PIER PAOLO PASOLINI. Manifesti per il suo cinema

05 Marzo 2022 - 03 Luglio 2022

Treviso, Museo Nazionale Collezione Salce (Chiesa di San Gaetano)

21 manifesti, tutti provenienti dal Fondo Gianni Da Campo della Cineteca del Friuli di Gemona del Friuli, raccontano Pier Paolo Pasolini e il suo cinema. Diversissimi gli autori di questi manifesti: celebri pittori accanto a grafici innovativi. Ad accompagnare le affiches pasoliniane, un nuovo manifesto dedicato al Centenario di Pasolini, appositamente creato da Renato Casaro. La mostra consente di ammirare la Chiesa di origine templare di San Gaetano, già di San Giovanni Battista al Tempio, nel cuore della vecchia Treviso.

Vedi tutto

ROBERT DOISNEAU

05 Marzo 2022 - 22 Maggio 2022

Aosta, Centro Saint-Bénin

“Mi piacciono – ad affermarlo è stato Doisneau - le persone per le loro debolezze e difetti. Mi trovo bene con la gente comune. Parliamo. Iniziamo a parlare del tempo e a poco a poco arriviamo alle cose importanti. Quando le fotografo non è come se fossi lì ad esaminarle con una lente di ingrandimento, come un osservatore freddo e scientifico. È una cosa molto fraterna, ed è bellissimo far luce su quelle persone che non sono mai sotto i riflettori.” Il suo è un racconto leggero, ironico, che strizza l’occhio, con simpatia alla gente. Che diventa persino teneramente partecipe quando tratta innamorati e bambini.

Vedi tutto

KANDINSKIJ. L’OPERA / 1900-1940

26 Febbraio 2022 - 26 Giugno 2022

Rovigo, Palazzo Roverella

L’enigma Kandinskij non è ancora compiutamente disvelato. E l’ampia ampia retrospettiva curata da Paolo Bolpagni e Evgenia Petrova, per il Roverella di Rovigo, punta ad approfondire, in modo autorevole, questa ricerca. Otto ampie sezioni, un taglio originale di approfondimento e di racconto, un percorso cronologico che tocca tutti i moment dell’excursus creativo dell’artista. Il tutto documentato da opere attentamente selezionate, concesse da musei e collezioni private di diversi Paesi.

Vedi tutto

UNO SGUARDO OLTRE LE ALPI. Materiali archeologici dal Museo Nazionale di Zurigo

12 Febbraio 2022 - 29 Maggio 2022

Capo di Ponte, MUPRE-Museo Nazionale della Preistoria della Valle Camonica

Giungono dal Museo Nazionale di Zurigo i preziosi reperti che al MUPRE vengono posti a confronto con quelli coevi de Val Camonica. Sono armi, utensili, vasellame e oggetti di ornamento, ritrovati in insediamenti palafitticoli, dal Neolitico a giungere sino all'età del Ferro. Le testimonianze, di straordinaria qualità, offrono al visitatore la possibilità di immergersi in un viaggio nel tempo che mette a fuoco affinità e differenze, reti di commerci e scambi di prodotti ma anche circolazione di idee e iconografie tra l’una e l’altra parte dell’arco alpino.

Vedi tutto

DAI ROMANTICI A SEGANTINI. Storie di lune e poi di sguardi e montagne. Capolavori dalla Fondazione Oskar Reinhart

29 Gennaio 2022 - 05 Giugno 2022

Padova, Centro San Gaetano

E’ un inno alla natura la nuova mostra padovana di Marco Goldin. Un viaggio nuovo e affascinante attraverso opere di grande bellezza, entro una pittura che dalla strepitosa modernità dei paesaggi di fine Settecento in Svizzera di Caspar Wolf, che quasi anticipa Turner, arriva fino a Segantini. In mezzo, una vera e propria avventura della forma e del colore, con paesaggi meravigliosi e ritratti altrettanto significativi. Procedendo poi dal romanticismo ai vari realismi sia tedeschi sia svizzeri. Con sezioni monografiche dedicate a Caspar David Friedric, Böcklin e Hodler, fino all’impressionismo tedesco e alle novità del colore di pittori svizzeri come Cuno Amiet e Giovanni Giacometti.

Vedi tutto

ROBERT CAPA. Fotografie oltre la guerra

15 Gennaio 2022 - 05 Giugno 2022

Abano Terme (Pd), Villa Bassi Rathgeb

E’ un Capa “altro”, quello che questa grande mostra propone. Più di 100 immagini a documentare il rapporto del fotografo con Picasso, Hemingway e Matisse e l’ambiente culturale. Così come con il grande cinema: Humphrey Bogart , John Houston, Gina Lollobrigida, Anna Magnani, Silvana Mangano , da Notorius al neorealismo. E ancora la sezione dedicata alla collaborazione tra Capa e lo scrittore americano Steinbeck che darà avvio al progetto “Diario russo”, viaggio alla scoperta di quel nemico che era stato l’alleato più forte nella seconda guerra mondiale, l’Unione Sovietica. Poi la quotidianità di un Paese antichissimo e allora nuovissimo, Israele, e l’esperienza del Tour de France dove il vero protagonista diventa il pubblico più che i ciclisti.

Vedi tutto

RUTH ORKIN. Leggenda della fotografia

18 Dicembre 2021 - 23 Maggio 2022

Bassano del Grappa (Vi), Museo Civico

E’ la prima retrospettiva italiana di Ruth Orkin (1921-1985), leggendaria figura di fotoreporter ma anche cineasta americana, autrice del lungometraggio indipendente “Little Fugitive”, realizzato assieme al marito Morris Engel, premiato con il Leone d’Argento al Festival di Venezia del 1953. L’opera di Orkin arriva in Italia in concomitanza del centenario della nascita della fotografa (1921), da poco omaggiata di una retrospettiva a New York e Toronto e da una monografia di Hatije&Cantz. Dopo Bassano (unica tappa italiana), l’antologica, realizzata assieme a DiChroma Photography, inizierà un tour europeo ed è attesa a San Sebastian, in Spagna, e a Cascais, in Portogallo.

Vedi tutto

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA. ANTOLOGIA SCELTA 2022

16 Dicembre 2021 - 26 Novembre 2022

Milano, Tornabuoni Arte

Milano e Firenze congiunte da una mostra in cui una delle più attente gallerie d’arte europee – la Tornabuoni Arte - presenta una serie di suoi capolavori, frutto della ricerca e della passione collezionistica di Roberto Casamonti. Dalle sue mani sono passate opere dei grandi maestri del Novecento internazionale. Molte le ha rimesse sul mercato, una precisa selezione invece sono state trattenute dal gallerista fiorentino a costituire il suo personale museo. Del quale questa mostra da conto. Il percorso estetico inizia con un dipinto di Fattori della fine dell’Ottocento per attraversare poi l’intero Novecento, con una selezione di lavori italiani ed internazionali, fino a giungere alla contemporaneità con video di Plessi del 2021. Tra i due estremi, opere museali dei protagonisti principali dell’arte italiana, europea e non solo.

Vedi tutto

EBE CANOVA

04 Dicembre 2021 - 30 Maggio 2022

Bassano del Grappa (Vi), Museo Civico

Ebe, simbolo dell’eterna giovinezza, coppiera degli Dei, è risorta dalle ceneri. O più correttamente dai frammenti che, all’indomani del bombardamento alleato su Bassano del 24 aprile 1945, venero raccolti come reliquie. Adesso perfettamente ricomposte da un complesso intervento di restauro. Nella mostra, la Ebe bassanese è posta vis a vis con la prima versione in gesso del medesimo soggetto, patrimonio della padovana Collezione Papafava. I due capolavori sono il fulcro di un percorso suggestivo che evoca l’alterna fortuna del mito di Ebe nelle arti figurative. La divinità adolescente è proposta da Canova come l’emblema della gioventù colta all’apice della sua fiorente bellezza, in quel fugace momento di perfezione che anticipa l’età adulta.

Vedi tutto

COMPLETA DIGITALIZZAZIONE DEL FONDO CANOVIANO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA

09 Novembre 2021

Bassano del Grappa (Vi), Museo Civico

L’intero Fondo Manoscritti di Antonio Canova della Biblioteca Civica di Bassano del Grappa, è on line, consentendo così a tutti di visionare, ad alta definizione e nella perfetta cromia originale, le oltre 40 mila pagine dei 6658 documenti manoscritti del Fondo: lettere, innanzitutto, ma anche diari di viaggio, appunti, riconoscimenti e diplomi, persino un prezzario delle opere e il quaderno su cui l’artista appuntò le sue lezioni di inglese. Poi i sonetti, che gli estimatori gli facevano pervenire quale segno della loro ammirazione, appunti, testimonianze degli incontri con le maggiori personalità del tempo, Napoleone in primis. Il tutto, suddiviso per temi e aree, liberamente consultabile su archiviocanova.medialibrary.it

Vedi tutto

VASI ANTICHI

23 Ottobre 2021 - 02 Ottobre 2022

Verona, Museo Archeologico al Teatro romano

“Vasi antichi” dedica un focus speciale alle ceramiche etrusche. Ad essere esposti sono alcuni dei pezzi più suggestivi della raccolta di ceramiche preromane, un’ottantina di vasi dal VII al IV secolo a.C. circa, che compongono una parte della ricca collezione del Museo Archeologico, normalmente non esposta al pubblico. Di particolare impatto la vetrina dedicata alle “ceramiche nere degli Etruschi”, con un vaso monumentale, parte di un gruppo di vasi in bucchero donato al Museo di Verona nell’Ottocento da Bernardino Biondelli, che fu linguista, archeologo, curatore delle collezioni numismatiche del Comune di Milano.

Vedi tutto

SULLE TRACCE DI CLEMENTE

18 Giugno 2021 - 18 Giugno 2022

Sassari, Museo Nazionale Archeologico ed Etnografico “Giovanni Antonio Sanna”

Una selezione dell’immenso patrimonio etnografico (abiti, vestiti, gioielli, manufatti artistici) del Sanna, insieme a reperti archeologici e a testimonianze di arte moderna e contemporanea, a proporre un dialogo tra origini antiche, tradizione e attualità, tra memoria e presente. A firmare l’allestimento e, ancora prima, all’ideazione della mostra è lo stilista Antonio Marras. E a sortirne è un percorso assolutamente affascinate. Dove associazioni, opposizioni, accostamenti, intersezioni, confronti, richiami, assonanze, collaborazioni, voci diverse sono parole chiave.

Vedi tutto

LA COLLEZIONE DI VETRI VENEZIANI CARLA NASCI – FERRUCCIO FRANZOIA

08 Maggio 2021

Feltre (Bl), Galleria d'arte moderna «Carlo Rizzarda»

A Feltre, ai capolavori in ferro battuto di Carlo Rizzarda si aggiungono ora, in un intrigante connubio di forza e fragilità, i preziosi vetri d’autore della Collezione Carla Nasci-Ferruccio Franzoia: oltre 800 pezzi che spaziano dal XVIII secolo alla contemporaneità, con uno speciale focus sulla produzione muranese e, in particolare, sui grandi “creativi” del vetro. Scarpa e Zecchin, innanzitutto. Con Martinuzzi, Buzzi, Tyra Lundgren, Paolo Venini, Massimo Vignelli, Fulvio Bianconi, Toni Zuccheri, Alfredo Barbini, Archimede Seguso, Flavio Poli, Tapio Wirkkala, Guido Balsamo Stella, Giuseppe Barovier e Guido Bin, pseudonimo di Mario Deluigi e a contemporanei come i Santillana, Sergio Asti e Luciano Gaspari. Tra gli altri.

Vedi tutto