segreteria

CAROSELLO. Pubblicità e Televisione 1957 – 1977

Carosello non era semplicemente pubblicità, ma un paesaggio fiabesco dove regnavano la felicità e il benessere, un paesaggio estremamente affascinante per una popolazione come quella italiana che proveniva da un lungo periodo di disagi e povertà. Un paesaggio onirico che esercitava un effetto particolare nei piccoli paesi, nelle campagne e nelle regioni più arretrate, dove rendeva legittimo l’abbandono di quell’etica della rinuncia che apparteneva alla vecchia cultura contadina, in favore dell’opulenza della città e dei suoi beni di consumo.

Vedi tutto

EMILIO ISGRÒ

Sarà il Moby Dick di Melville ad avvolgere i visitatori di questa grande mostra di Emilio Isgrò, curata da Germano Celant. “Chi entra si lascerà accompagnare nel ventre della balena, ovvero il ventre del linguaggio mediatico che copre con il rumore il proprio reale e disperante silenzio”. Accanto e dentro il Moby Dick, ad essere proposta è un’ampia ricognizione nel percorso creativo e estetico di Isgrò, dagli anni Sessanta a oggi.

Vedi tutto

LA DISFIDA DI BARLETTA

La Disfida di Barletta torna in campo! Per l’edizione 2019, infatti, grande è l’attesa per il rinnovato appuntamento con il certame cavalleresco, la cui rievocazione riprende dopo 14 anni. Da giovedì 19 a sabato 21 settembre, il borgo antico e marinaro di Barletta diventeranno un palcoscenico sul quale andrà in scena uno spettacolo multiforme, suggestivo e coinvolgente, a cura del direttore artistico della Disfida, il regista teatrale Sergio Maifredi.

Vedi tutto

DA ARTEMISIA A HACKERT. Storia di un antiquario collezionista alla Reggia

È la prima volta che una grande sede museale statale rende omaggio ad una collezione di un antiquario italiano. Ad essere scelto per questa “prima” è Cesare Lampronti, notissimo antiquario romano. Ad essere proposto è un “fermo immagine” delle sue passioni, dei suoi interessi culturali oltre che mercantili. Pitture caravaggesche; pittura del ‘600; vedute; paesaggi e nature morte… con molti capolavori assoluti. Una occasione davvero imperdibile.

Vedi tutto

ANTONIO CANOVA. ATELIER

E’ una storia di resurrezione, possibile grazie alle moderne tecnologie, quella che racconta questo volume. 200 anni fa, Canova pose mano e mente alla realizzazione di uno dei suoi più colossali progetti: un monumento equestre di grandiose dimensioni. Giunse a realizzare, in gesso, il cavallo. Che, mai trasposto in bronzo, giunse in lascito al Museo di Bassano. Nel 1969, giunto 50 anni fa, quel colosso venne sezionato e finì in un deposito, dove il gesso perse le sue forme. Oggi, le tecnologie elettroniche consentono di ricreare quel capolavoro perduto.

Vedi tutto

LA DISFIDA DI BARLETTA

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. La Disfida di Barletta torna in campo! Per l’edizione 2019, infatti, grande è l’attesa per il rinnovato appuntamento con il certame cavalleresco, la cui rievocazione riprende dopo 14 anni. Da giovedì 19 a sabato 21 settembre, il borgo antico e marinaro di Barletta diventeranno un palcoscenico sul quale andrà in scena uno spettacolo multiforme, suggestivo e coinvolgente, a cura del direttore artistico della Disfida, il regista teatrale Sergio Maifredi.

Vedi tutto

RESTAURI DELLA CAPPELLA DELLA DIMORA DI MARIA AL TEMPIO

E’ un imponente intervento di restauro quello ha coinvolto la quarta Cappella del Sacro Monte, dedicata alla “Dimora di Maria al Tempio”: 250 metri quadri di affreschi, 106 manufatti in terracotta, 102 statue a dimensioni naturali, oltre a una ampia sequenza di altri materiali. Il sacro Monte di Oropa ritrova uno dei suoi magnifici tesori.

Vedi tutto

LA FIRENZE DI GIOVANNI E TELEMACO SIGNORINI

Una mostra che, per la prima volta, affianca la pittura di Telemaco Signorini (1835- 1901), celebre protagonista del movimento macchiaiolo, a quella del padre Giovanni (1808-1864), artista prediletto da Leopoldo II di Lorena e chiamato “il Canaletto fiorentino” per le qualità di vedutista. Ad accoglierla una delle più nobili dimore fiorentine, Palazzo Antinori. Che, straordinariamente, così apre al pubblico il suo Piano Nobile.

Vedi tutto

VERBIER FESTIVAL. 26a edizione

Piattaforma di sperimentazioni artistiche da oltre due decenni, affiancando opere colossali a concerti più intimi, il Festival scommette sulla gioventù e sulla novità. Con più di 20 artisti pronti a esibirsi per la prima volta assoluta sui palcoscenici dell’Église e della Salle des Combins. Che vantino già una carriera notevole o che si siano messi in evidenza in seno all’Academy, questi talenti di oggi e di domani faranno il proprio esordio nel cuore delle Alpi l’estate prossima. Nel concerto di apertura, il violinista Kristóf Baráti sarà impegnato nel suo primo concerto per orchestra a Verbier, per la bacchetta di Valery Gergiev.

Vedi tutto

BIENNALE INTERNAZIONALE DELL’ANTIQUARIATO DI FIRENZE – 31° Edizione

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. E’ l’edizione dei 60 anni, traguardo che nel mondo nessuna altra grande mostra di antiquariato può vantare. Anche per celebrare questa ricorrenza, la 31^ edizione della Biennale Internazionale dell'Antiquariato di Firenze sarà ancor più all’insegna della massima qualità. L’appuntamento in Palazzo Corsini, anticipa il Segretario Generale Fabrizio Moretti, riserverà importanti conferme e prestigiose novità. “Per garantire a BIAF il suo ruolo di massima vetrina dell’antiquariato italiano nel mondo”.

Vedi tutto

BIENNALE INTERNAZIONALE DELL’ANTIQUARIATO DI FIRENZE – 31° Edizione

E’ l’edizione dei 60 anni, traguardo che nel mondo nessuna altra grande mostra di antiquariato può vantare. Anche per celebrare questa ricorrenza, la 31^ edizione della Biennale Internazionale dell'Antiquariato di Firenze sarà ancor più all’insegna della massima qualità. L’appuntamento in Palazzo Corsini, anticipa il Segretario Generale Fabrizio Moretti, riserverà importanti conferme e prestigiose novità. “Per garantire a BIAF il suo ruolo di massima vetrina dell’antiquariato italiano nel mondo”.

Vedi tutto

ANNIVERSARI CANOVIANI

L’11 luglio 1819 Antonio Canova sovrintese alla posa della prima pietra del grandioso Tempio da lui progettato e finanziato. L’artista morì nel 1822, a lavori appena iniziati, non prima di essersi assicurato che l’impresa cui teneva molto venisse comunque completata secondo il suo disegno e il suo volere. Il bicentenario della prima pietra, ricordato a Possagno con un’ ampia sequenza di eventi, vuole essere il momento di avvio delle celebrazioni del bicentenario della morte del Maestro, che si celebrerà nel 2022.

Vedi tutto

VERDE GRAZZANO 2019

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Si svolgerà il 28 e 29 settembre la seconda attesa edizione de “Verde Grazzano”, l’esclusiva mostra mercato del giardinaggio che ha debuttato lo scorso autunno nello scenario unico del Parco del Castello Visconti a Grazzano Visconti, nel piacentino. Protagonisti gli espositori italiani e stranieri, tutti di primo livello, attentamente selezionati dal Gruppo Tecnico che affianca la manifestazione

Vedi tutto

GIAPPONISMO. Venti d’Oriente nell’arte europea. 1860 – 1915

Il taglio di questa mostra è decisamente originale. In essa, per la prima volta, si mappano le tendenze giapponiste dell’Europa tra Ottocento e Novecento: dalla Germania all’Olanda, al Belgio, dalla Francia all’Austria, alla Boemia, fino all’Italia. Al Roverella, capolavori di Gauguin, Touluse Lautrec, Van Gogh, Klimt, Kolo Moser, James Ensor, Alphonse Mucha, ma anche di De Nittis, Chini, Nomellini, Balla Mancini, Fontanesi, Michetti, Bonnard, Ranson, Maurice Denis ed Emile Gallé, Khnopff e Van De Velde

Vedi tutto

FONDAZIONE SIMONETTA PUCCINI PER GIACOMO PUCCINI

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. La Villa Museo di Giacomo Puccini a Torre del Lago amplia i propri spazi e da il via ad una intensa stagione di attività. Di ricerca, innanzitutto. Sarà infatti studiato e gradualmente reso noto l’importantissimo Archivio che Simonetta Puccini, ultima erede del Maestro, ha consegnato alla Fondazione che da lei prende il nome. Lo ha annunciato a Milano il Presidente della “Fondazione Simonetta Puccini per Giacomo Puccini”, professor Giovanni Godi.

Vedi tutto

GIRATA AL SACRO MONTE DI VARALLO UNA DELLE PIÙ INTENSE SCENE DEL NUOVO DOCUFILM SU CARAVAGGIO

E’ una delle più intense scene del suo docufilm su Caravaggio quella che il regista Francesco Fei ha girato, nel buio della notte, al Sacro Monte di Varallo, in Piemonte. Lungo il filo della storia raccontata nel Sacro Monte, il regista indaga il dramma interiore dell’artista. E ad aiutarlo nell’analisi entra in scena Achille Mauri, scrittore, intellettuale che interpreta tutte le sfumature del dramma interiore di Caravaggio, pittore della Controriforma.

Vedi tutto

SASHA VINCI. A HUMAN FLOWER WALL

Il 26 maggio 2019, un corteo di persone attraverseranno come una massa critica, unica e compatta, le vie della Grande Mela e gli spazi, a partire dal campus della NYU Tandon, componendo simbolicamente un muro biologico e in movimento, composto da fiori e persone che attraverso l’elemento del fiore, immagine di vita e rinascita, vuole andare al di là di qualsiasi forma di separazione o divisione e diventare un ponte verso una società equa e inclusiva, priva di barriere fisiche e mentali.

Vedi tutto

UNA COLLEZIONE VENEZIANA. Intesa Sanpaolo espone in modo permanente alla Querini Stampalia le raccolte della Cassa di Risparmio di Venezia

ULTERIORI INFORMAZIONI NELLA SEZIONE EVENTI. Negli ambienti ricreati da Michele De Lucchi, è finalmente esposto lo straordinario patrimonio d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio del Veneto. Dipinti (Canaletto, Tintoretto, Tiepolo, oltre a opere dei grandi della scuola veneta fino a Caffi e Ciardi) e sculture di Arturo Martini e Alberto Viani. Oltre a tappeti, orologi, disegni, incisioni, antichi volumi, un ricco monetiere, mobili d’epoca. A ricreare il concetto di raffinata casa – museo che è proprio della Querini.

Vedi tutto

ANNIVERSARI CANOVIANI

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. L’11 luglio 1819 Antonio Canova sovrintese alla posa della prima pietra del grandioso Tempio da lui progettato e finanziato. L’artista morì nel 1822, a lavori appena iniziati, non prima di essersi assicurato che l’impresa cui teneva molto venisse comunque completata secondo il suo disegno e il suo volere. Il bicentenario della prima pietra, ricordato a Possagno con un’ ampia sequenza di eventi, vuole essere il momento di avvio delle celebrazioni del bicentenario della morte del Maestro, che si celebrerà nel 2022.

Vedi tutto

SEGNAVIE 9. Orientarsi nel mondo che cambia

8 incontri, la maggioranza con esperti internazionali, per l’edizione 2019 di “Segnavie”, il prestigioso “incubatore di idee e suggestioni” ideato e realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. “Per offrire una bussola, degli stimoli, per tracciare direzioni possibili e abbozzare scenari futuri, aprendo la mente a nuove consapevolezze”, afferma il Presidente della Fondazione professor Gilberto Muraro.

Vedi tutto

ANTONIO FONTANESI e la sua eredità. Da Pellizza da Volpedo a Burri

E’ un consesso di grandi Maestri degli ultimi due secoli dell’arte italiana, quello riunito da questa mostra reggiana. Intorno a Antonio Fontanesi (di cui qui si ammirano i capolavori) sono convenuti gli artisti che in diverso modo a lui si sono ispirati. Nel confronto: Pellizza, Morbelli, Bistolfi, Segantini, Carrà, Casorati via via sino a Morlotti e Burri, tra gli altri. Imperdibile.

Vedi tutto

INNER WHEEL CLUB VERONA E MUSEI CIVICI INSIEME PER IL PROGETTO DI RESTAURO DELL’AFFRESCO DI BERNARDINO INDIA

La Città di Verona, con ai piedi l’Adige rappresentato come un uomo anziano con la barba. Alla destra Rovigo con parte di un vaso con la scritta “Eridanus”, e alla sinistra Treviso dai tre volti di donna come dall’etimologia latina del suo nome. Questo il tema della “Allegoria” che Bernardino India affrescò nel 1555 su Palazzo Fiorio della Seta. “Strappato” nel 1891 per far posto al muraglione di contenimento dell’Adige, ora finalmente restaurato grazie all’Inner Wheel Club di Verona

Vedi tutto

A MENTE APERTA. Incontri sul mondo che cambia

Due giorni di approfondimento pubblico con Angelo Panebianco (docente universitario e giornalista del Corriere della Sera), il Prefetto Gennaro Vecchione, Direttore del Dipartimento Informazioni per la Sicurezza (DIS) della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Philippe Daverio (storico dell’arte), Ezio Mauro (giornalista e scrittore, già direttore de La Repubblica), Federico Rampini (giornalista, inviato de La Repubblica da New York). Per discutere “A mente aperta” sul mondo che cambia.

Vedi tutto

IRENE KUNG. Monumenti

Nelle diciotto opere di grande formato esposte in questa occasione, alberi, antiche rovine e architetture contemporanee assumono un carattere salvifico, diventano monumenti contemporanei che - grazie al potere dell’estetica e alla forza dell’immagine - annullano il tempo e ordinano il caos con la loro armonia costruttiva. Una selezione visiva che ricompone un’indagine al tempo stesso introspettiva e sociale sul paesaggio, sia esso urbano, archeologico o naturale.

Vedi tutto

PALAZZO STURM RIAPRE DOPO IL RESTAURO

Il settecentesco Palazzo Sturm, quattro piani di bellezza in riva al Brenta, è stato completamente restaurato. L’intervento è avvenuto per tappe successive, concludendosi con il recupero degli spazi del quarto e quinto piano destinati alle esposizione temporanee. Ad inaugurarli è la mostra delle 214 opere di Dürer collezionate dai Remondini. Alla celebre famiglia di stampatori, nello stesso Palazzo è dedicato un ampio Museo. Che affianca il Museo della Ceramica, a sottolineare due grandi eccellenze di Bassano.

Vedi tutto

RAFFAELLO E GLI AMICI DI URBINO

Raffaello, un genio che trovò ad Urbino quell’ “ambiente di coltura e cultura” che gli consentì di diventare quello che è stato. Questa grande mostra indaga e racconta il mondo delle relazioni e degli scambi di Raffaello con un gruppo di artisti operosi a Urbino, e che accompagnarono la sua transizione verso la maniera moderna e i suoi sviluppi stilistici durante la memorabile stagione romana.

Vedi tutto

10^ FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Il Festival della Fotografia Etica di Lodi (la cui decima edizione è prevista nel capoluogo lombardo nell’ottobre 2019) promuove il 9^ World. Report Award sul tema Documenting Humanity. Il soggetto è l’uomo con le sue vicende pubbliche e private, le sue piccole e grandi storie; i fenomeni sociali, i costumi, le civiltà, le grandi tragedie e le piccole gioie quotidiane, i grandi cambiamenti ed i fatti di cronaca.

Vedi tutto

PREMIO INTERNAZIONALE CARLO SCARPA PER IL GIARDINO, XXX EDIZIONE

La 30^ edizione del Premio Scarpa va ad un territorio magico della Cina, I giardini del tè di Dazhangshan, nella parte nord-orientale della provincia del Jiangxi, nella Cina meridionale. Ai piedi della montagna Dazhangshan, un vasto sistema di rilievi collinari accoglie in questa regione le coltivazioni del tè che danno forma a un paesaggio contemporaneo condotto secondo rigorosi criteri agroecologici, in grado di raccogliere il senso della storia e di proiettare nel futuro il valore di un ambiente rurale nel quale l’uomo stabilisce una relazione di armonia con la natura.

Vedi tutto

VERDE GRAZZANO 2019

Si svolgerà il 28 e 29 settembre la seconda attesa edizione de “Verde Grazzano”, l’esclusiva mostra mercato del giardinaggio che ha debuttato lo scorso autunno nello scenario unico del Parco del Castello Visconti a Grazzano Visconti, nel piacentino. Protagonisti gli espositori italiani e stranieri, tutti di primo livello, attentamente selezionati dal Gruppo Tecnico che affianca la manifestazione

Vedi tutto

GIOVANNI BATTISTA CAVALCASELLE. Una visione europea della storia dell’arte

Il Comune di Legnago, la direzione dei Musei Civici del Comune di Verona, il Dipartimento di Culture e Civiltà dell’Ateneo di Verona propongono due intense Giornate di studio su “Giovanni Battista Cavalcaselle. Una visione europea della storia dell’arte”. Nei 200 anni dalla sua nascita. Cavalcaselle è riconosciuto come fondatore della moderna critica d’arte in Italia.

Vedi tutto

CHUCK CLOSE. Mosaics

A Chuck Close, artista statunitense di fama internazionale, il Mar di Ravenna dedicata un bella mostra che prende in esame l’attività nel campo del mosaico. Salito alla ribalta della scena artistica tra la fine degli anni ’60 e i primi anni ’70, con autoritratti e ritratti, dipinti in scala monumentale dalla riproposizione di scatti fotografici, Chuck Close ha esplorato nel tempo un’ampia gamma di tecniche pittoriche, grafiche e fotografiche, tessili e, negli ultimi anni, musive, innovando il panorama artistico internazionale con soluzioni linguistiche e formali originali e di grande impatto. Proprio al mosaico giunge in seguito al coinvolgimento nel progetto artistico per la Metropolitana di New York del 1985 con la famosa serie Subway Portraits, ritratti di importanti figure dell’arte, della musica e della cultura tra cui Zhang Huan, Alex Katz, Lou Reed, Cindy Sherman e Kara Walker.

Vedi tutto

RAVENNAMOSAICO 2019. Biennale di Mosaico Contemporaneo

E’ straordinariamente ricca di proposte la sesta edizione della Biennale di Mosaico Contemporaneo. Al MAR, due mostre confermano come il mosaico si presenti, in mano a grandi artisti quali Chuck Close e Riccardo Zangelini, a interpretazioni le più originali. Nel fittissimo calendario di eventi, anche il Ravenna Brick Festival, dove le tessere sono i mattoncini Lego. Ma è l’intera città a proporre, in tutte le sue sedi, mostre originali, che spaziano dall’archeologia al contemporaneo. A confermare, se ce ne fosse bisogno, il primato mondiale di Ravenna nel mosaico.

Vedi tutto

NEL SEGNO DEL GIGLIO. 26^ Mostra mercato del giardinaggio di qualità

C’è aria nuova a Colorno alla mostra mercato del giardinaggio di qualità giunta alla 26^ edizione. Immutata la magnifica location della manifestazione: il Parco storico della sontuosa Reggia di Maria Luisa d’Austria, già dei Farnese. Nuova, invece, la data: 12,13,14 aprile. Nuova anche la gestione e ambiziosi gli obiettivi di una manifestazione che punta a fare dell’eccellenza il proprio marchio distintivo.

Vedi tutto

10^ FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA

Il Festival della Fotografia Etica di Lodi (la cui decima edizione è prevista nel capoluogo lombardo nell’ottobre 2019) promuove il 9^ World. Report Award sul tema Documenting Humanity. Il soggetto è l’uomo con le sue vicende pubbliche e private, le sue piccole e grandi storie; i fenomeni sociali, i costumi, le civiltà, le grandi tragedie e le piccole gioie quotidiane, i grandi cambiamenti ed i fatti di cronaca.

Vedi tutto

NEL MIRINO. L’Italia e il mondo nell’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo 1939-1981

Duecento immagini realizzate dai fotografi di quella che è stata per un lungo periodo l’agenzia fotogiornalistica più importante del paese. Un autentico viaggio nella storia e nella cronaca. Nella prima organica ricognizione sullo straordinario patrimonio dell’archivio dell’Agenzia Publifoto, acquisito nel 2015 da Intesa Sanpaolo che, attraverso il proprio Archivio storico, lo conserva, restaura, studia e valorizza anche con il supporto di esperti.

Vedi tutto

TEFAF Maastricht 2019

TEFAF Maastricht si appresta alla sua trentaduesima edizione. Ancora più qualificata e, se possibile, ancora più spettacolare. Sempre, assolutamente, unica. Per continuare a garantire ai più esigenti appassionati d’arte del pianeta il punto di riferimento più consolidato e sicuro. E ai più importanti antiquari del mondo, lo scrigno dove rivelare al meglio i loro tesori.

Vedi tutto

BURRI la pittura, irriducibile presenza

Alla Fondazione Cini, 50 opere provenienti da importanti musei italiani e stranieri, dalla Fondazione Burri e da prestigiose collezioni private, ricostruisce nella sua interezza la parabola storica di uno dei più grandi protagonisti dell'arte italiana ed europea del XX secolo. La mostra riporta Burri a Venezia dopo la memorabile personale che nel 1983 vide protagoniste 18 opere del ciclo Sestante nel suggestivo edificio degli ex Cantieri Navali alla Giudecca, segnando una tappa fondamentale nella carriera dell’artista.

Vedi tutto

RADICI AL VENTO, TESTA NELLA TERRA. Installazione di Michele De Lucchi

L’Orto botanico di Padova, con la collaborazione di Arte Sella, anch’essa duramente colpita dalla tempesta Vaia, ha realizzato nell’arboreto dell’Orto botanico un’installazione artistica realizzata con il recupero di tronchi e alberi di specie diverse provenienti dai boschi delle foreste abbattute delle province di Belluno e di Trento. L’opera porta la firma di Michele De Lucchi, che ha donato il progetto della sua installazione “Radici al vento, testa nella terra”.

Vedi tutto

ETIOPIA. LA BELLEZZA RIVELATA. Sulle orme degli antichi esploratori

La mostra propone un affascinante viaggio, per immagini (di Carlo Franchin) e reperti (del Museo veronese, molti dei quali mai prima esposti). Per rivivere l’Etiopia che stregò gli esploratori che nei secoli scorsi hanno percorso i paesaggi di fantastica suggestione e descritto gli animali di grande bellezza, della terra che fu della Regina di Saba. La molteplicità dei documenti, degli esemplari, degli oggetti e delle immagini consentono di apprezzare la ricchezza di ambienti naturali e di culture del Paese e le sue antiche radici.

Vedi tutto

BE COMICS! 2019

Non solo Giappone a Be Comics! 2019, ma anche Cina, Medio Oriente (focus sull’Irak) e tante nuove, originali proposte. Il Festival internazionale del Fumetto, del gioco e della cultura pop quest’anno si snoda tra gli ampi spazi della Fiera di Padova e il Centro Altinate San Gaetano. Quest’ultimo accoglie le mostre di approfondimento (che proseguiranno sino al 7 aprile), mentre i padiglioni fieristico accolgono le attività del Festival, con spazi dedicati agli editori, spazi games, videogames, cosplayer, YouTuber e una originale Area Junior. Approfondimento, divertimento e contaminazioni.

Vedi tutto

IL MESTIERE DELLE ARTI. Seduzione e bellezza nella contemporaneità

Raffaello scambiò, alla pari, una sua opera con un cristallo inciso dal Belli: l’artista, anche se sommo, non si riteneva “diverso” dall’intagliatore, artigiano altrettanto sommo. Poi pittura e scultura acquisirono uno status più elevato e si impose una demarcazione tra Arti Maggiori e Arti Minori. Questa mostra vuole evidenziare come questo steccato oggi sia molto meno netto e persino inesistente. E lo fa presentando opere, comunque di grande livello, di artisti artigiani di artigiani artisti. E facendole interloquire con l’intero patrimonio del grande museo che la propone e ospita.

Vedi tutto

HENRI FOUCAULT. Corpi splendenti

Abolendo ogni intento aneddotico, l’artista si concentra sul suo soggetto prediletto, il corpo femminile, che diviene una forma pura, una sorta di planimetria che non ha nulla di decorativo. Solo in un secondo momento Foucault interviene sul fotogramma e decora le immagini con materiali tratti dalla couture, come cristalli Swarovski o punte di spillo. Corpi splendenti vestiti da una miriade di frammenti scintillanti. Diafane silhouette femminili, che diventano volume, materia.

Vedi tutto

PIFF – Pordenone International Film Festival

Giovani che parlano ai giovani attraverso il mezzo cinematografico. Questo l’obiettivo di PIFF - Pordenone International Film Festival, rassegna di corto e lungo metraggi prodotti dai giovani (under 18 e under 35), scuole e università. Selezionate dai giovani, ad essere protagoniste sono le migliori proposte emerse dal Concorso Internazionale rivolto a giovani produttori e ai giovani attori. Tema: “Non solo droga, i giovani e le dipendenze”.

Vedi tutto

BOLDINI E LA MODA

Ordinata in sezioni tematiche, ciascuna patrocinata da letterati che hanno cantato la grandezza della moda come forma d'arte, da Baudelaire a Wilde, da Proust a D'Annunzio, la rassegna propone un percorso avvincente tra dipinti, meravigliosi abiti d'epoca e preziosi oggetti dalla valenza ironica che racconteranno i rapporti tra arte, moda e letteratura nella Belle Époque e immergeranno il visitatore nelle atmosfere raffinate e luccicanti della metropoli francese e in tutto il suo elegante edonismo.

Vedi tutto

10^ edizione del Festival della Fotografia Etica

Il Festival della Fotografia Etica di Lodi festeggia quest’anno la sua decima edizione, sancendo un percorso che lo ha portato ad essere un punto di riferimento riconosciuto all’interno del panorama europeo dei festival di fotografia. Un percorso fatto di scelte che ne hanno plasmato un’identità precisa, forte, mossa dalla volontà di raccontare attraverso le immagini cosa succede, oggi, nel mondo.

Vedi tutto

GIORNATE INTERNAZIONALI DI STUDIO SUL PAESAGGIO 2019. Giardini storici, verità e finzione

Partire da un’attenzione rivolta alle stagioni in cui si è praticato l’esercizio della replica e della copia avvalorata dall’indagine storica, per segnalare la necessità di coltivare e frequentare la storia del giardino come fertile termine di riferimento culturale, non solo come un repertorio di forme congelate e replicabili né, tanto meno, un rassicurante universo di facile intrattenimento. E’ quanto propongono le Giornale Internazionali di Studio sul Paesaggio 2019, in Fondazione Benetton.

Vedi tutto

GIULIANO VANGI. Dalla matita allo scalpello

Venti sculture di Vangi ed una selezione di suoi disegni, per documentare la genesi e il compimento di queste opere d’arte. Datate tra 1960 e i primi anni 2000, fondamentali per comprendere la poetica del maestro toscano, al cui centro vi è l’uomo di oggi: con la sua solitudine, la sua violenza, la sua rassegnazione, il suo bisogno di speranza. Ad inaugurare il novo spazio espositivo di Bottegantica, negli ambienti di quella che fu la Galleria del Naviglio di Carlo Cardazzo, luogo che resta nella storia dell’arte italiana del Novecento.

Vedi tutto

PETRA

E’ l’Eldorado per interior designers e per chi cerca il “pezzo particolare” per dare un tono country a case, locali e soprattutto giardini. Petra è uno straordinario “calderone” di curiosità preziose, reliquie di antichi conventi, di edifici di archeologia industriale, di vecchi edifici spazzati via dalle nuove architetture. Testimonianze del passato anche prossimo, selezionate all’insegna della loro particolarità e curiosità. Pezzi unici che cercano clienti che abbiano il piacere della scoperta.

Vedi tutto

DAGLI IMPRESSIONISTI A PICASSO. Capolavori della Johannesburg Art Gallery

Sessanta opere - e che opere! - provenienti dall’altra parte del mondo, dalla Johannesburg Art Gallery, in Sud Africa. Sono il fior fiore della collezione per la quale Lady Florence Phillips si privò del suo mitico diamante azzurro. Tele meravigliose di Corot , Courbet, Boudin, Degas, Monet, Sisley, Cézanne, Van Gogh, Bonnard, Vuillard… Ma anche di Turner, Alma-Tadema, dei Preraffaelliti. E di Picasso, Matisse, Bacon, Moore, Lichtenstein, Warhol, sino a Kentridge. Due secoli di grandissima arte eccezionalmente riuniti al Sarcinelli.

Vedi tutto

MODENANTIQUARIA. XXXIII Edizione

Il 33 per Modenantiquaria è segno di gran salute. L’edizione n. 33 della rassegna si profila di eccellenza. Per qualità degli espositori, innanzitutto. Ma anche per ciò che viene annunciato come presente negli stand. Per Modena sono stati riservate rarità assolute, capolavori degni di musei, oggetti curiosi e particolari. Segnali di una Fiera che si è imposta di riferimento in Italia e che non nasconde forti ambizioni internazionali.

Vedi tutto

DE PISIS. La poesia dell’attimo

Palazzo Massari è in restauro. La ricca Collezione di opere di De Pisis viene così riproposta negli spazi dell’attiguo Padiglione d’Arte Contemporanea. Arricchita, da una selezione di lettere, cartoline e testi autografi che dagli anni Venti ai Cinquanta De Pisis invia a un amico fraterno, lo scrittore e critico bolognese Giuseppe Raimondi, il cui Archivio è patrimonio dell’Ateneo di Bologna. Una documentazione privata e affascinante, che offre un contesto inedito alla ricostruzione cronologica della carriera del pittore.

Vedi tutto

FLASHBACK l’arte è tutta contemporanea

Il motto della manifestazione è noto: “l’arte è tutta contemporanea” e s’ispira alla ricerca concettuale di Gino De Dominicis sul tema dell’immortalità dell’opera d’arte. Flashback trasporta il passato nel presente facendo piazza pulita di etichette temporali e di forme artistiche; conta solo l’esperienza di fruizione dell’opera e l’atemporalità della stessa. Dal 31 ottobre al 3 novembre al Pala Alpitour di Torino.

Vedi tutto

OCCIDENTALISMO. Modernità e arte occidentale nei kimono. 1900-1950

Una storia al rovescio. Se nella seconda parte dell ‘800, è il Giappone ad influenzare l’arte europea, nei primi decenni del ‘900 è l’arte giapponese ad “occidentalizzarsi”. Mutamento riflesso anche dai kimoni. Che puntualmente si rifanno alle correnti artistiche che, a patire da inizio secolo e sino alla Seconda Guerra Mondale, prendono piede in Europa. Ecco kimoni decò , espressionisti, cubisti, futuristi. Una collezione mai prima esposta, che mostra la pervasività della rivoluzione occidentale del Sol Levante.

Vedi tutto

INGE MORATH. La vita, la fotografia

NOTA IMPORTANTE PER I GIORNALISTI: per visitare la mostra è obbligatorio accreditarsi scrivendo a gestione3@studioesseci.net specificando la data e la testata per cui scrivere il pezzo. In mancanza del pre-accredito è consentito il biglietto ridotto. Impropriamente nota alle cronache più per aver sostituito la mitica Marilyn Monroe nel cuore dello scrittore Arthur Miller, è stata in realtà e soprattutto una straordinaria fotografa ed una fine intellettuale. Fu la prima donna ad essere inserita nel cenacolo, all’epoca tutto maschile, della celebre agenzia fotografica Magnum. In Casa dei Carraresi, la sua prima grande retrospettiva italiana.

Vedi tutto

VERBIER ART SUMMIT

E’ Jochen Volz, direttore della Pinacoteca de São Paulo, il partner della edizione 2019 del Verbier Art Summit. Tema di quest’anno è “We arte many art, the political and multiple truths”. Un assise di due giorni che educa e ispira, dove è benvenuto chiunque abbia amore per l'arte e l'innovazione. E per chi non può andare a Verbier? Nessun problema: c’è la diretta on line.

Vedi tutto

RAMEPROJECT streetart. Pixel Pancho, Koes, Ericailcane, Cento Canesio

Quattro tra i maggiori street artists italiani hanno già arricchito Bassano del Grappa con loro grandi opere. Ed altri sono in arrivo. Il tutto nell’ambito del Progetto RAME, che ha l’obiettivo di promuovere l’arte urbana attraverso organizzazione di eventi ed interventi di graffiti, murales e street art. Un progetto voluto dalla città per rigenerare edifici e aree trascurate della quotidianità. Un organico progetto artistico, quindi, ma anche sociale, che poterà Bassano ad essere una città di riferimento in ambito italiano per la street art.

Vedi tutto

IN BETWEEN / WIPE OUT DESIGN. Art vs. Design

Se Dadaismo e Pop Art hanno dimostrato che un oggetto banale, astratto dal contesto d’uso che gli è proprio ed esposto in un museo, si può trasformare in opera d’arte, allora “In Between” intende dimostrare che l’opera d’arte, opportunamente modificata nelle sue componenti strutturali ed estetiche, si può trasformare in arredo funzionale ad alto contenuto simbolico poiché riconducibile allo status di unicità e originalità caratteristico dell’opera d’arte.

Vedi tutto

VERSO IL BOOM! 1950 – 1962

La terza e conclusiva mostra del ciclo “Illustri Persuasori” racconta gli anni del Miracolo Italiano, dagli anni ’50 ai primissimi anni ’60. Milano, in quegli anni, diventa la capitale del design internazionale. Nell’economia si impongono nuovi marchi destinati a fare la storia dell’industria italiana. Nel cartellonismo nella pubblicità si vive una effervescenza mai vista prima. Mentre in Italia penetra con decisione l’american way of life.

Vedi tutto

FORMAGGI E SORRISI. CHEESE & FRIENDS

I topolini di tutto il mondo stanno già appuntando sulle loro piccole agende, l’appuntamento imperdibile del 2019: Formaggi e Sorrisi, nella primavera, a Cremona. Qui, lungo le strade, sotto i portici, nei negozi e nelle piazze di Cremona i produttori offriranno la possibilità di assaggiare e acquistare le loro creazioni. Lungo un profumato percorso con alcune aree di approfondimento, riservate ai migliori produttori territoriali, al Giro d’Italia attraverso i grandi formaggi della tradizione, al Cheese International dove ci si potrà confrontare con produttori provenienti dall’estero.

Vedi tutto

NEL SEGNO DEL GIGLIO. 26^ Mostra mercato del giardinaggio di qualità

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. C’è aria nuova a Colorno alla mostra mercato del giardinaggio di qualità giunta alla 26^ edizione. Immutata la magnifica location della manifestazione: il Parco storico della sontuosa Reggia di Maria Luisa d’Austria, già dei Farnese. Nuova, invece, la data: 12,13,14 aprile. Nuova anche la gestione e ambiziosi gli obiettivi di una manifestazione che punta a fare dell’eccellenza il proprio marchio distintivo.

Vedi tutto

FONDAZIONE SIMONETTA PUCCINI PER GIACOMO PUCCINI

La Villa Museo di Giacomo Puccini a Torre del Lago amplia i propri spazi e da il via ad una intensa stagione di attività. Di ricerca, innanzitutto. Sarà infatti studiato e gradualmente reso noto l’importantissimo Archivio che Simonetta Puccini, ultima erede del Maestro, ha consegnato alla Fondazione che da lei prende il nome. Lo ha annunciato a Milano il Presidente della “Fondazione Simonetta Puccini per Giacomo Puccini”, professor Giovanni Godi.

Vedi tutto

FORMAGGI E SORRISI. CHEESE & FRIENDS

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. I topolini di tutto il mondo stanno già appuntando sulle loro piccole agende, l’appuntamento imperdibile del 2019: Formaggi e Sorrisi, nella primavera, a Cremona. Qui, lungo le strade, sotto i portici, nei negozi e nelle piazze di Cremona i produttori offriranno la possibilità di assaggiare e acquistare le loro creazioni. Lungo un profumato percorso con alcune aree di approfondimento, riservate ai migliori produttori territoriali, al Giro d’Italia attraverso i grandi formaggi della tradizione, al Cheese International dove ci si potrà confrontare con produttori provenienti dall’estero.

Vedi tutto

INAUGURAZIONE CASA MUSEO VILLA BASSI RATHGEB

Ci sono voluti 40 anni per ridare a Villa Bassi Rathgeb la originale fisionomia di nobile Dimora. La cinquecentesca villa veneta torna a vivere dopo i complessi interventi di restauro che hanno coinvolto l’intero edificio e i suoi preziosi affreschi. E lo fa in veste di Casa Museo, accogliendo i mobili e la Quadreria donati a partire dal 1972 alla città di Abano Terme da Roberto Bassi-Rathgeb . Rivive così un edificio di grande fascino, “ripopolato” dalle opere e dagli arredi riuniti in una vita dall’appassionato e competente collezionista bergamasco innamorato di Abano e delle sue Terme.

Vedi tutto

FESTA DEL TORRONE DI CREMONA. “Il Novecento e Mina” il tema dell’edizione 2018

Mina e il torrone: i due grandiosi miti di Cremona. Riuniti per l’edizione 2018 della Festa del Torrone. 9 giorni di pura goduria e divertimento. Spettacoli, concerti, performances, nel nome di una artista che ha portato il nome di Cremona nel mondo. Così come il torrone ha saputo testimoniare ovunque il sapore di questa antica, accogliente città. Un connubio, quello tra Mina e la Città del Torrone, suggellato da una infiorata tutta dedicata all’artista.

Vedi tutto

VALENTINA. Una vita con Crepax

Un grande omaggio ad una delle icone femminili più affascinanti della storia del fumetto italiano e mondiale. E, allo stesso tempo, un suggestivo viaggio dentro la vita e la creatività del suo “inventore”, Guido Crepax. Donna forte e fragilissima, donna normale, quindi. E, anche per questo, Valentina rappresenta il ritratto di un’epoca, oltre che il frutto di un uomo di genio.

Vedi tutto