segreteria

CORREGGIO 500

Correggio 500 anni dopo. Parma celebra Antonio Allegri, conosciuto come il Correggio, nella ricorrenza del mezzo millennio dalla conclusione della più impegnativa tra le sue imprese d’artista: il ciclo di affreschi della grande cupola della basilica di San Giovanni, nell’omonimo monastero benedettino nel cuore della città. E lo fa con una mostra, un’esperienza immersiva e un incredibile itinerario cittadino.

Vedi tutto

VERBIER FESTIVAL 2024. 31° edizione

Dal 18 luglio al 4 agosto va in scena la 31° edizione del Festival di Verbier, sinonimo di eccellenza artistica. Spazio importante sarà riservato a Gustav Mahler. Acclamati direttori e giovani promesse impegnati con celebri ensemble e solisti Gaffigan ,Harding Pappano, Petrenko, Peltokoski… Il pianoforte sarà protagonista, affidato ad alcuni dei maggiori interpreti. Ma anche “le Nozze di Figaro” e una memorabile Serata Beethovenina…Per una edizione che si annuncia memorabile.

Vedi tutto

MATISSE e la luce del Mediterraneo

“Henri Matisse e la luce del Mediterraneo” è un viaggio nei capolavori e nei luoghi che li hanno ispirati, tra le luminose atmosfere mediterranee, punti geografici e dell’anima, sfondi di vicende artistiche e fondamentali per l’evoluzione dell’arte moderna europea. Il progetto nasce dalle collezioni civiche di arte moderna di Ca’ Pesaro, arricchito da prestigiosi prestiti internazionali. Per raccontare un maestro che magicamente colora emozioni e gioia di vivere.

Vedi tutto

Jean Marie BAROTTE

La Fabbrica del Vapore di Milano accoglie la prima importante retrospettiva dedicata all'opera di Jean-Marie Barotte, il cui mondo espressivo ha la fisionomia del viaggio interiore, viaggio che prende spunto e ispirazione dalla letteratura e dalla filosofia Le opere di Jean-Marie Barotte sono soglie che si affacciano verso visioni di mondi, che l’artista svela allo spettatore, rendendolo partecipe.

Vedi tutto

PALAZZETTO BRU ZANE – CENTRE DE MUSIQUE ROMANTIQUE FRANÇAISE 2024-2025

È una stagione a dir poco romantica, quella che il Palazzetto Bru Zane ha programmato da settembre del 24 fino a giugno del 25. Si inizia con “Passione violoncello” a settembre a Venezia e a marzo un doppio anniversario per il compositore simbolo Georges Bizet. E tra un festival e l’altro eventi durante l’intera stagione, sia nella propria sede – dove si trova il cuore del suo lavoro di scoperta e divulgazione - sia in istituzioni partner.

Vedi tutto

ANIME SCALZE

L’amore e il dolore delle donne nei versi di una protagonista della scena poetica internazionale: il 5, 6 e 7 luglio tre appuntamenti imperdibili in altrettanti musei sul Garda, in Valtellina e in Valle Camonica. Maram al Masri, la protagonista di “Anime Scalze”, è poetessa di origine siriana residente a Parigi dal 1982. Nei suoi versi le sofferenze del popolo siriano risuonano nel dolore delle madri in ogni guerra, proclamano l’aspirazione alla libertà di ogni popolo.

Vedi tutto

ITALIA SESSANTA. Arte, Moda e Design. Dal Boom al Pop

La Ferrari 275 gtb del 1965 e la Lamborghini Miura. Due simboli scelti per introdurre agli anni più “mitici” del secolo, i Sessanta. Anni di pesanti contrasti e di tumultuosa, effervescente creatività. A cambiare è il modo di vivere, abitare, lavorare, vestire, amare e gestire il tempo libero. A Gorizia, “Italia Sessanta. Arte, moda e design. Dal Boom al Pop” offre l’imperdibile opportunità di compiere un viaggio dentro il più effervescente e complesso decennio del ‘900.

Vedi tutto

“CONSERVARE PER INNOVARE” STRATEGIE ED OBIETTIVI PER IL MUSEO CANOVA

“Conservare per innovare” è lo slogan che Massimo Zanetti, neo Presidente della Fondazione Canova, e con lui la Direttrice del Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno, Moira Mascotto, si sono proposti come linea programmatica. In corso o in progetto, il restauro dell’Ala Ottocentesca, il nuovo impianto illuminotecnico, la digitalizzazione e la messa on line della Gypsotheca, una raccolta fondi per l’acquisizione di un importante olio di Canova, mostre, incontri...

Vedi tutto

BALLO&BALLO. Fotografia e design a Milano, 1956-2005

Il percorso accoglie oltre un centinaio di fotografie dello studio Ballo+Ballo, alcuni oggetti di design, in prestito dall’ADI Design Museum e dalle Raccolte d’Arte Applicata del Castello Sforzesco, e alcuni oggetti originali appartenuti ai due fotografi, oltre a riviste d’epoca con cui i Ballo hanno collaborato e volumi contenenti loro fotografie.

Vedi tutto

DIORAMA. Generation Earth

Al MAN di Nuoro una grande mostra che trasformerà tutte le sale del museo in uno spazio dinamico e sensibile, fatto di narrazioni e visioni, memorie della terra e nuovi orizzonti. Per ripensare - in un’epoca di mutamenti ecologici e sociali senza precedenti - il nostro rapporto con il mondo e le sue rapide metamorfosi.

Vedi tutto

CENTENARIO DI MATTEOTTI: UN NUOVO ALLESTIMENTO PER LA CASA MUSEO

La casa natale di Giacomo Matteotti, a Fratta Polesine nel rodigino, è oggetto di un integrale intervento di riallestimento e ripensamento del percorso di visita. Il restyling è promosso e sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, in accordo con il Comune di Fratta Polesine e l’Accademia dei Concordi di Rovigo. La progettazione del nuovo volto della Casa Museo è affidata allo studio di architettura 120grammi, mentre il ripensamento e aggiornamento del percorso narrativo a Luca Molinari Studio, con la supervisione storica del professor Giampaolo Romanato, presidente del Comitato Scientifico della Casa Museo.

Vedi tutto

TOUR DE FRANCE di Robert Capa e altri fotografi della Magnum

L’esposizione composta da oltre 80 immagini dei maestri della celebre agenzia fotograficaMagnum, esplorano la dimensione umana di questa pratica sportiva che fa del ciclismo uno degli sport più popolari e amati. Raccontando le epopee dei campioni e delle grandi manifestazioni internazionali, Tour de France in primis, ma anche la quotidiana, straordinaria umanità di campioni e del grande pubblico che ai bordi delle strade e al traguardo li sostiene, immedesimandosi con loro e con il loro impegno.

Vedi tutto

SPAZIO ANTONIONI

Ferrara si prepara ad aprire lo Spazio Antonioni. Nell’estate 2024 è prevista l’inaugurazione del nuovissimo museo dedicato al grande regista ferrarese. Il progetto museologico, a cura di Dominique Païni, già direttore della Cinémathèque Française e del dipartimento culturale del Centre Pompidou, è stato sviluppato, su input di Vittorio Sgarbi e in sinergia con la vedova Enrica Fico Antonioni, dal Servizio Musei d’Arte del Comune e dalla Fondazione Ferrara Arte.

Vedi tutto

CELEBRAZIONI DEL CENTENARIO DELLA MORTE DI GIACOMO MATTEOTTI

Nel Centenario dell’assassinio di Giacomo Matteotti, il Polesine, sua terra natale di Matteotti, ne ricorda la figura, ne rinnova l’insegnamento morale e rievoca la sua vicenda umana e politica riconducendola a “memo” ed esempio per l’oggi. Per coordinare le Celebrazioni si è costituito un Comitato Provinciale che riunisce più di 40 istituzioni, realtà associative e culturali. Tra gli obiettivi, una mostra commemorativa in Palazzo Roncale, il restyling della Casa Museo dello statista a Fratta Polesine, incontri di approfondimento e confronto, ricerche storiche, attività per i più giovani… Oltre un centinaio le iniziative che coinvolgeranno l’intero territorio.

Vedi tutto

MONIQUE JACOT. La figura e i suoi doppi

Tra le più importanti fotografe svizzere, nel corso della sua carriera Monique Jacot ha esplorato diversi generi fotografici. Le fotografie presentate in questa mostra rivelano il modo in cui la fotografa gioca con la figura e i suoi doppi; attraverso il montag­gio e diversi effetti speculari, conferisce al suo lavoro un'estetica poetica, quasi onirica.

Vedi tutto

DÜRER E GLI ALTRI. RINASCIMENTI IN RIVA ALL’ADIGE

Il Castello del Buonconsiglio sceglie, non a caso, un grande nordico, Albrecht Dürer, a protagonista della mostra simbolo del Centenario della sua trasformazione da residenza principesca a sede museale, avvenuta nel 1924. Partendo dallo spettacolare “caso Dürer”, la mostra indaga quel Rinascimento originale, sui generis, che si sviluppa in Trentino a cavallo tra ‘4 e ‘500, quando a prendere forma è uno stile nuovo, o meglio, l’insieme di tanti nuovi linguaggi, influenzati da artisti, opere, mode e modi che risalgono dall’Italia alla Germania, alle Fiandre e viceversa.

Vedi tutto

TEFAF NEW YORK 2024

Torna nell’inconfondibile Park Avenue Armory e annuncia l’elenco completo degli espositori TEFAF New York: con quasi 90 gallerie internazionali di primissimo piano provenienti da 15 paesi e 4 continenti è l’appuntamento da non perdere in US nella primavera 2024. Le opere più affascinanti di arte moderna e contemporanea, gioielli, antiquariato e design saranno in mostra dal 10 al 14 maggio 2024, con un’anteprima per collezionisti su invito il 9 maggio 2024. 55.000 metri quadrati di superficie espositiva. E nella Drill Hall, TEFAF New York offre anche splendidi spazi curati nelle sale d’epoca dell’Armory.

Vedi tutto

FESTIVAL PALAZZETTO BRU ZANE PARIS

Il Palazzetto Bru Zane vola a Parigi, come di consueto nel mese di giugno, per il suo Festival parigino. I temi proposti sono quelli cari al Palazzetto Bru Zane da alcune stagioni: le compositrici, con concerti dedicati a musiciste assai poco note come Juliette Dillon, Henriette Renié e Mel Bonis; la canzone da caffè-concerto al Théâtre des Bouffes du Nord. Spazio poi alla mélodie con orchestra e l’omaggio a Gabriel Fauré che sarà l’occasione per un gala con l’Orchestre National de France.

Vedi tutto

Federica Marangoni. ON THE ROAD 1970-2024. Non solo vetro

Oltre cinquant’anni di carriera, una ricerca votata alla sperimentazione continua e pionieristica con diversi mezzi tecnologici e materiali, in cui persiste il rapporto speciale con il vetro, spaziando in modo eclettico e interdisciplinare nell’indagine creativa e comunicativa. L’artista e designer veneziana Federica Marangoni si racconta nella mostra al Museo del Vetro di Murano. In un percorso coinvolgente, dove le opere sono in naturale dialogo con l’architettura.

Vedi tutto

ARTE DEL VEDERE. Manifesti e occhiali dalle Collezioni Salce e Stramare

Manifesti storici e occhiali da gran collezione, pezzi unici uniti per raccontare l’evoluzione dell’occhiale. Che da strumento per vedere meglio o ripararsi gli occhi dal troppo sole, si è via via trasformato in un firmatissimo accessorio di moda. Capace di trasmettere il gusto, il carattere e la stessa capacità economica di chi lo porta, o meglio lo indossa e lo sfoggia. Oggetti di desiderio collettivo, tanto da far nascere persino una fiorente industria di contraffazione.

Vedi tutto

FOTOGRAFIA EUROPEA 2024. “LA NATURA AMA NASCONDERSI”

Fotografia Europea sta per tornare. Il festival internazionale di Reggio Emilia, che in 18 edizioni ha esposto alcuni tra i più grandi maestri della fotografia e scoperto nuovi talenti richiamando migliaia di appassionati e professionisti da tutto il mondo, ritorna in città dal 26 aprile al 9 giugno 2024 con mostre, eventi e spettacoli dedicati ad un tema che non può non riguardarci tutti: la Natura.

Vedi tutto

30 ANNI DI GALERIE CANESSO. Quando il passato tesse le fila del futuro

Magnifici capolavori che “tornano a casa” per festeggiare i 30 anni della galleria che li ha posti sul mercato per accompagnarli verso grandi musei e collezionisti di diversi continenti. Dal 16 maggio al 28 giugno 2024 nelle due gallerie di Maurizio Canesso, l’una a Parigi, la seconda a Milano, si potranno ammirare dipinti di grandissimo livello, Evaristo Baschenis, Bernardo Strozzi, Alessandro Magnasco, Gian Paolo Lomazzo, Giuseppe Bonito, Gaspare Travesi, Tanzio da Varallo e di altri Mastri del Barocco e del Rinascimento italiano.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini “RITORNO AL VIAGGIO”

Dai taccuini di Felice Giani a quelli di Mattotti, dagli acquerelli settecenteschi al ‘900 di Thayaht, dalle incisioni di Pesaresi ai disegni di Morandi, Fontana, Fautrier per giungere agli artisti contemporanei. Nella Biennale del Disegno, 4^ edizione dal titolo: “Ritorno al Viaggio, dal Grand Tour alla fantascienza”: 12 mostre nei luoghi simbolo della città: dal Museo della città a Castel Sismondo, dalla Biblioteca Gambalunga al Palazzo del Fulgor, al Grand Hotel.

Vedi tutto

MARCO POLO. I COSTUMI DI ENRICO SABBATINI

Trasmessa in 46 Paesi, la serie Rai su Marco Polo dei primi anni ’80, è stata un successo planetario. Il Museo di Palazzo Mocenigo propone una trentina di costumi di Enrico Sabbatini, provenienti dal set e bozzetti originali, frutto di quattro anni di studio e preparazione del film e foto di scena. Un omaggio al genio creativo di Sabbatini attraverso il lavoro di Stefano Nicolao e del suo atelier, cui venne affidata la realizzazione delle stupefacenti creazioni del costumista.

Vedi tutto

TEFAF MAASTRICHT 2024

E' considerata da tutti la fiera più bella del mondo, non solo per i preziosi capolavori che 270 tra mercanti e galleristi di fama mondiale "tengono da parte" esclusivamente per questo appuntamento ma anche perchè gli allestimenti degli stand sono impeccabili ed eleganti. Le gallerie di TEFAF eccellono in ogni campo, provengono da 22 paesi e per questo riescono a presentare l'arte nelle sue più diverse forme, letteralmente, dagli egizi al contemporaneo. A TEFAF il mercato dell'arte va d'accordo con studio e ricerca, numerose anche quest'anno saranno le occasioni di approfondimento sui temi del patrimonio culturale e del restauro.

Vedi tutto

L’IMPRONTA DI ANDREA MANTEGNA. Un dipinto riscoperto del Museo Correr di Venezia

“La Madonna col Bambino, San Giovannino e sei sante”, importante dipinto di fine ‘400, riscoperto nei depositi del Museo Correr, è svelato da una mostra in Villa Contarini a Piazzola sul Brenta, luogo natale di Andrea Mantegna. A conclusione del suo restauro sostenuto dalla Fondazione G.E. Ghirardi Onlus. Un’opera misteriosa, pervasa dallo spirito delle grandi corti italiane del Rinascimento e che, soprattutto, reca la chiara 'l’impronta' del celebre pittore padovano.

Vedi tutto

UNGARETTI POETA E SOLDATO. Il Carso e l’anima del mondo. Lo spettacolo teatrale

5 serate per un grandioso spettacolo dove storia, poesia, arte, immagini video, musica…si trasformano in emozione. Marco Goldin, autore e protagonista, rivivrà la storia di Giuseppe Ungaretti, soldato, e poeta sul Carso. Remo Anzovino al piano esegue le sue partiture originali, Antonella Ruggero interpreta brani di Marco Goldin, su musica dello stesso Anzovino e Gilberto Colla legge brani de “Il porto sepolto” ungarettiano, libro che è il cardine di tutta l’azione teatrale. Tra fisicità e spirito.

Vedi tutto

NE VEDREMO DELLE BELLE! Una notte al café-concert

Il Palazzetto Bru Zane di Venezia, durante il Carnevale 2024, si trasformerà in un autentico café-concert, dove parole e musica si intrecciano in un'atmosfera unica, molto francese, ricca di emozioni e divertimento. Tre sono le repliche (9,10 e 11 febbraio) in programma più altri appuntamenti per dedicati al Carnevale. “NE VEDREMO DELLE BELLE!, una notte al café-concert” è una stravagante panoramica dell'arte del caffè-concerto tra gli anni 1860 e 1930. Flannan Obé e i suoi allegri compagni ci inviteranno a immergerci in un mondo ricco di creatività, riscoprendo un repertorio eseguito troppo di rado. Lo spettacolo si propone di riportare in vita lo spirito delle celebrità del caffè-concerto, con uno sguardo a volte anticonformista, ma sempre sensibile e rispettoso. In programma dal 21 gennaio anche due laboratori per bambini e un cine-concerto.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini “RITORNO AL VIAGGIO”

Dai taccuini di Felice Giani a quelli di Mattotti, dagli acquerelli settecenteschi al ‘900 di Thayaht, dalle incisioni di Pesaresi ai disegni di Morandi, Fontana, Fautrier per giungere agli artisti contemporanei. Nella Biennale del Disegno, 4^ edizione dal titolo: “Ritorno al Viaggio, dal Grand Tour alla fantascienza”: 12 mostre nei luoghi simbolo della città: dal Museo della città a Castel Sismondo, dalla Biblioteca Gambalunga al Palazzo del Fulgor, al Grand Hotel.

Vedi tutto

PREMIO INTERNAZIONALE CARLO SCARPA PER IL GIARDINO, 2023-2024. XXXIII edizione

All’Espacio Escultórico nel Pedregal de San Ángel, a Città del Messico, viene dedicata la trentatreesima edizione del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino, 2023-2024. L’Espacio Escultórico è un luogo costituito da una grande opera d’arte collettiva che emerge dalla stessa superficie lavica sulla quale, nel secolo scorso, a partire dalla fine degli anni quaranta, nascono e si sviluppano nuovi quartieri e soprattutto un’intera città universitaria, quella dell’Universidad Nacional Autónoma de México (UNAM).

Vedi tutto

FESTIVAL “IL FILO DI FAURÉ”

In occasione del centenario della morte (1924), Gabriel Fauré viene celebrato dal Palazzetto Bru Zane Zane – Centre de musique romantique française, in compagnia degli artisti che sono stati suoi allievi. Sette concerti e una conferenza, con artisti d’eccellenza e prestigiose collaborazioni, sono in programma a Venezia dal 23 marzo al 23 maggio 2024. Mettono in luce un compositore agli antipodi delle convenzioni, pur essendo egli stato il capofila di un’intera generazione di musicisti.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra IL TESORO DELLA WESTMORLAND. I disegni predati del Grand Tour

Una mostra che nasce dalla cattura riuscita alla Marina Francese, nel 1778, della Westmorland, nave inglese diretta a Londra. Nella sua stiva, casse di disegni e partiture musicali imbarcato in Italia. Tesori finiti nelle mani del re di Spagna. E da lui destinati alla Academia de Bellas Artes di Madrid. Dove sono ben custoditi ma invisibili. Eccezionalmente la Biennale ha ottenuto di poter esporre un nucleo di meravigliosi acquerelli di William Hamilton e John Robert Cozens.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra THAYAHT. Il futuro presente

Per i più è “l’uomo che ha inventato la tuta”, definizione del tutto parziale. Thayaht fu un artista e un intellettuale a tutto tondo. Scultore, designer, pittore, scenografo, orafo, ufologo e inventore della “Thayaht”, una nuova lega metallica. Questo moderno alchimista, era fautore dell’opera d’arte “totale” che coinvolge ogni aspetto dell’esistenza. Divenendone il manifesto vivente, con la sobria eleganza di un dandy, capace di rivoluzionare i canoni della moda.

Vedi tutto

PROGETTO GENESI. ARTE E DIRITTI UMANI 3a edizione

Associazione Genesi presenta la terza edizione di Progetto Genesi. Arte e Diritti Umani, grande iniziativa espositiva ed educativa dedicata al tema dei diritti umani, ideata e curata da Ilaria Bernardi, nella convinzione che l’arte contemporanea possa assumere il ruolo di ambasciatrice dei diritti umani. Parallelamente Progetto Genesi si propone di trasformare il format tradizionale della mostra in un vero e proprio museo itinerante che si sposta di città in città con la propria collezione, attività espositiva e attività educativa.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra RIMINI SOMMERSA. I disegni subacquei di Samuele Grassi

La “Rimini sommersa” di Samuele Grassi è una città allagata, una Atlantide a metà, dove parte delle costruzioni della Rimini contemporanea ancora affiorano in superficie, mentre la base dei monumenti e delle strade è abitata da creature preistoriche o mostruose, per effetto di un disgelo globale, un futuro distopico dove la catastrofe è resa nella leggerezza divertente del fumetto. Avvio di un ideale viaggio fantastico tra passato e futuro, tra storia e immaginazione.

Vedi tutto

MAURIZIA TAZARTES. Angelo Caroselli e compagni di strada. Arte, risse, streghe in Campo Marzio (1600-1650)

Roma, prima metà del ’600. Campo Marzio è un quartiere caotico e rissoso, senza regole. Qui Angelo Caroselli vive la sua esperienza artistica, iniziata col lavoro di copista nella bottega del padre. È uno di quei pittori poveri ed estrosi, straordinari e innovativi, che dai modelli di Caravaggio passano a nuovi linguaggi”. Maurizia Tazartes lo rivive in un saggio di ampio respiro, racconto di vita e arte, ricco di vicende intriganti, frutto di una attenta ricerca documentale.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra LE VIE DEI RITI. L’Oceania sacra di Domeny de Rienzi

285 disegni originali di “Océan”, matita su carta, di Grégoire Louis Domeny de Rienzi. Opere che esprimono lo sguardo dell’Occidente, nella prima metà dell’Ottocento, sulle civiltà dell’Oceania e sui loro riti, costumi, simboli sacri, assimilabili alle culture sacre dell’Australia, dell’India e dell’Indocina. Luoghi leggendari quanto colui che li descrisse, personaggio che fece di sé una leggenda.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra LA ROSA DI BAGDAD. Alla riscoperta del primo film animato italiano

“La Rosa di Bagdad” fu il primo leggendario lungometraggio a disegni animati italiano. Venne realizzato fra il 1940 e il 1949, interamente a colori, il primo a sperimentare la tecnica del technicolor. In mostra circa 40 opere originali, mai prima esposte. Fra esse, alcune scenografie firmate da Libico Maraja e Gildo Gusmaroli, Sandro Nardini, rodovetri dipinti a mano, disegni originali realizzati da Angelo Bioletto. Evento nell’evento: la proiezione integrale del film.

Vedi tutto

VERDE GRAZZANO 2024

27, 28 e 29 settembre: tre, intensissimi, sono i giorni dell’edizione 2024 di “Verde Grazzano”, l’appuntamento che riunisce nel contesto unico del Castello e del Parco che fu di Luchino Visconti, il più bel mondo italiano dei pollici verdi. In questo, che è il salotto buono del giardinaggio, si viene per ammirare, e naturalmente comprare, piante rare, particolari, mai banali. Ma anche, e forse soprattutto, per regalarsi una bella, originale esperienza in buona compagnia.

Vedi tutto

1924 – 2024. IL MUSEO DEL CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO COMPIE CENTO ANNI E SI APRE ALLA CITTA’

Cent’anni fa, il Castello del Buonconsiglio, prestigiosa residenza del Principi Vescovi di Trento, divenne sede museale. In un secolo quel nuovo Museo ha trovato una sua precisa connotazione, è diventato una delle mete culturali privilegiate del Trentino, accoglie collezioni di archeologia, arte e storia di gradissimo prestigio e garantisce una programmazione di mostre ed eventi culturali di assoluto livello. Nel programma del Centenario non solo grandi eventi ma la volontà di farsi casa dei Trentini e di tutti coloro che tra queste antiche mura cercano emozione e conoscenza.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra EVERYTHING SPOKE SO VIVIDLY. Disegni dalla Collezione FRAC – Picardie, Amiens

“Everything spoke so vividly”, scelto a titolo dell’esposizione riminese, riconduce alla sensazione di stordimento provata dallo scrittore francese Stendhal mentre, nel 1817 era in Italia impegnato nel Grand Tour. Sensazione che è impossibile non provare davanti alla selezione di capolavori della mitica Collezione del FRAC Picardie di Amiens che documenta il disegno contemporaneo, dal secondo dopoguerra ad oggi. Eccezionalmente in mostra alla Biennale del Disegno.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra VIAGGIO IN UNA STANZA. Una collezione d’arte moderna incorniciata all’antica. Le opere dello Studiolo Rivi

In Italia c’è una collezione dove a menar le danze è la cornice, pur essedo il suo contenuto, ovvero il quadro, opera di artisti sicurante tra i più importanti del ‘900 italiano e non solo. Una “rivoluzione” frutto dello straordinario gusto di Lia e Daniele Rivi che collezionano carte di artisti italiani e stranieri degli anni ’50 e ’60 e preziose cornici antiche, che hanno il compito di ornare e personalizzare opere d’arte moderna con una attenzione all’Informale italiano.

Vedi tutto

BIAF la grande mostra dell’arte italiana

80 le gallerie internazionali selezionate per l’edizione 2024 di BIAF. Prestigiose riconferme e ben 14 nuovi espositori (per lo più esteri) perna edizione di altissimo livello con una proposta ampia e diversificata dall’antico al contemporaneo (sino alla fine degli anni ‘90). Nella squadra, in totale, si contano 13 gallerie provenienti dall’estero (principalmente da Gran Bretagna, Francia e Svizzera, Usa) senza contare quelle con doppia sede in Italia e fuori.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra I MIGLIORI VIAGGI DELLA NOSTRA VITA. Disegni e storie di avvistamenti, rotte, transiti

4 sezioni ed altrettante modalità di vivere il viaggio. E a tracciarne i fantasmi su media diversi sono Davide Benati, Lorenzo Mattotti, Rufoism (Marco Perroni), Alessandro Bergonzoni, Andrea Barin, Antonio Galli, Gianni Moretti, Massimiliano Galliani, Vito Capone, Antonio Riello, Gabriele Bonato e Disegni e Vestiti di carta della Fondazione Fashion Research. Introduce il video “Time to leave” di Karin Andersen, a richiamare il rimpianto di una esperienza conclusa.

Vedi tutto

PROGRAMMAZIONE TRIENNALE DI PALAZZO SARCINELLI CON ARTIKA

Banksy, Boldini, gli Impressionisti. Saranno i protagonisti della programmazione triennale (’24 – ’27) di Palazzo Sarcinelli. Le tre mostre sono proposte da Artika, giovane società che ha all’attivo una serie di esposizioni di successo. Ad aprire la serie sarà “Banksy e la Street Art” (a cura di Daniel Buso in collaborazione con Deodato Arte). Seguirà, a cavallo tra il ’25 e il’26, “Universi al femminile. Tra Boldini, Hayez, Sironi e Picasso” (a cura di Antonio D’Amico in collaborazione con Museo Bagatti Valsecchi) e infine “Impressionisti”, a cura di Alain Tapié in collaborazione con Ponte.

Vedi tutto

PROGETTO UNGARETTI POETA E SOLDATO. IL CARSO E L’ANIMA DEL MONDO. Poesia pittura storia

Goldin, con due mostre, a Gorizia e Monfalcone, e una tournée teatrale in 5 teatri del Friuli e del Veneto, per rievocare Ungaretti e il suo Carso. Un progetto affascinante e ambizioso, che si inserisce con un ruolo di primo piano tra gli eventi che vedono Gorizia e Nova Gorica unite come Capitale della Cultura 2025. “Ungaretti poeta e soldato. Il Carso e l’anima del mondo. Poesia pittura storia” si svilupperà tra Gorizia (Museo di Santa Chiara) e Monfalcone (Galleria comunale d’arte contemporanea), anticipato da un grande spettacolo teatrale.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra GROTTE, CASCATE E FORRE Il Grand Tour della natura dalla Calcografia Nazionale e dal Fondo Piancastelli

I disegni raffiguranti grotte, cascate, forre, gli aspetti “romantici” della natura, il “pittoresco” ebbero un gran successo al tempo del Grand Tour. E molti furono gli artisti che si impegnarono in questi disegni “di genere”. Bellissimi, di grande formato, raffigurano antri rocciosi, anfratti di boschi e scorci naturali dal forte impatto visivo. Spunti ispiratori di emozioni trascendenti, di romanzi romantici. In mostra anche opere di Felice Giani e della sua scuola.

Vedi tutto

BELLINI, VERONESE, VICENZA. I Gioielli del Rinascimento

Bellini, Veronese e Vicenza è un itinerario di emozioni a Vicenza, città gioiello del Rinascimento. Offre l’esperienza di entrare “dentro” due straordinari dipinti e conduce a godere una città che sa interpretare il Rinascimento in modo originale e altissimo. Il “Battesimo di Cristo” di Giovanni Bellini in Santa Corona e la “La Cena di San Gregorio Magno” di Paolo Veronese, nel Santuario di Monte Berico sono le gemme da scoprire. E tra esse, e intorno a esse, una città che nelle architetture di Palladio e Scamozzi declina in modo sublime il Rinascimento.

Vedi tutto

4^ Biennale Disegno Rimini. Mostra CINEMA E LIBERTÁ. I carteles de cine cubani

Cartel de cine significa locandina in spagnolo, ma a Cuba vuol dire molto di più. Rappresentano un fenomeno grafico unico di eccezionale qualità e creatività, incrocio di stili e forme espressive, isola di libertà. In mostra opere dal momento di avvio della Rivoluzione politica, ma anche culturale, al 1979. Con una sezione dedicata alla produzione di oggi. In mostra i manifesti degli autori più importanti insieme a fotografie, giornali, bozzetti e layout preparatori.

Vedi tutto

4^Biennale Disegno Rimini. Mostra CANTIERE DISEGNO

Il “Cantiere” della Biennale di Rimini è riservato agli artisti contemporanei del disegno. Tutti impegnati intorno al tema di questa 4^ edizione: il viaggio. Viaggio etnico, viaggio come dimensione mentale, fumetto… diversissimi i temi; eccellenti gli interpreti: Bastardilla, Hitnes, Ericailcane, Pierpaolo Curti, Pierluigi Pusole, Mara Cerri, Alessandro Tota, Giuliano Guatta, Ana Juan, Paco Pomet. Oltre a tante altre proposte.

Vedi tutto

AMART 2023. L’Antiquariato è a Milano

Milano intende ridiventare città di riferimento per l’antiquariato e il collezionismo. E Amart si propone come perfetto luogo di incontro tra più di 60 gallerie milanesi (e non) e il pubblico di collezionisti e appassionati d’arte. Ad Amart troveranno il meglio dei vari settori, opere e oggetti selezionati dagli espositori affiancati da un comitato di esperti. Qualità garantita, emozioni assicurate, occasione imperdibile.

Vedi tutto

MUSEO NAZIONALE COLLEZIONE SALCE. II programma verso il 2026

Dopo il “Futurismo di carta”, il Salce punta ad una rassegna dedicata alle mete turistiche dell’Italia della prima metà del ‘900. A seguire la retrospettiva sulla grafica pubblicitaria di Mauzan (1883-1952), mentre si definiscono i contenuti di “Magical Winter”, la grande esposizione che il Salce proporrà in concomitanza con i giochi olimpici di Milano – Cortina 2026. Mostre, ma anche un forte impulso alla didattica e ai progetti di inclusione, obiettivi prioritari del Museo.

Vedi tutto

LA VIA DELLA SCRITTURA. Settecento anni di arte calligrafica Tra Oriente e Occidente

Sei artisti contemporanei da Armenia, Iran, Iraq, Cina, e Italia, in dialogo con documenti e manoscritti antichi, esemplari conservati dalla Biblioteca del Museo Correr, qui eccezionalmente esposti: un percorso in cui la Via della Seta diventa la Via della Scrittura, per indagare le diverse declinazioni artistiche, storiche e culturali della calligrafia. Gli autori in mostra sono: Gayane Yerkanyan e Sarko Meené, Golnaz Fathi, Hassan Massoudy, Mingjun Luo, Monica Dengo.

Vedi tutto

FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968

La sontuosa villa affrescata da Tiepolo, con il suo celebre labirinto e il magnifico parco, diventa il luogo della messa in scena di uno spaccato della nostra società nel secondo dopoguerra attraverso la sensibilità di Federico Garolla, che coglie lo spirito dell’Italia del secondo dopoguerra, gli anni in cui, con affanno, si cercava di sanare le divisioni e le ferite per avviare il “Miracolo italiano”.

Vedi tutto

MATERA E TREVISO UNITE NEL SEGNO DEL FUTURISMO

Matera e Treviso unite nel segno del Futurismo. A Matera, Palazzo Lanfranchi propone, da 20 ottobre 2023 al 10 gennaio 2024, la grande mostra “Futurismo italiano. Il contributo del Mezzogiorno agli sviluppi del movimento”. Nell’esposizione sarà presente anche un fondamentale nucleo di manifesti futuristi concessi dal Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso. Il Museo trevigiano proporrà a sua volta una doppia, grande mostra specificamente riservata al tema del manifesto futurista, con il titolo “Futurismo di carta”.

Vedi tutto

FESTIVAL DELL’ARALDICA DI FELTRE

Draghi, basilischi, rettili fantastici: sono questi i protagonisti della mostra immersiva allestita negli spazi delle antiche prigioni veneziane, l’esposizione è una delle attese anteprime del Festival dell’araldica di Feltre, in programma per le prime due settimane del prossimo ottobre e che si propone come un’occasione per esplorare il mondo degli stemmi e il loro linguaggio di figure, segni, simboli e colori.

Vedi tutto

RARA AVIS. Moda in volo alle Uccelliere Farnesiane

Una successione di straordinari abiti-uccello e accessori piumati, esempi unici di haute couture provenienti dagli archivi delle più celebri maison di moda al mondo. Ad accogliere questi capolavori sono le Uccelliere Farnesiane, uno dei luoghi più simbolici della Roma rinascimentale e barocca, incastonate negli Orti Farnesiani, il primo giardino botanico del mondo. Un’esperienza di stupore, l’immergersi in un piccolo cosmo strabiliante e vivere come dentro al Mito.

Vedi tutto

PALAZZETTO BRU ZANE. Stagione 2023 -2024

La stagione musicale 2023-2024 del Palazzetto Bru Zane si preannuncia ricca di viaggi e di celebrazioni: dai due festival veneziani di autunno e primavera ai numerosi incontri internazionali, tutte le opere in calendario suggeriranno un viaggio intorno al mondo con i loro libretti e con i luoghi delle loro ispirazione musicale. E poi alcuni importanti anniversari da commemorare: il bicentenario della nascita di Édouard Lalo (1823) e il centenario delle morti di Gabriel Fauré e di Théodore Dubois (1924).

Vedi tutto

ARMANDO TESTA

Non solo l’Armando Testa già noto: questa mostra intende rivolgere uno sguardo complessivo alla sua lezione e al suo lascito artistico, con un’attenzione particolare alle sue qualità e felici intuizioni come pittore, scultore, disegnatore e creatore di infinite suggestioni condensate, magicamente, in una sintesi inaspettata. Al geniale creativo piemontese Ca’ Pesaro dedica una monografica che porta a scoprire e riscoprire anche aspetti inediti della sua produzione.

Vedi tutto

FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA DI LODI 2023, XIV EDIZIONE

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE MOSTRE. Il Festival della Fotografia Etica di Lodi è felice di annunciare i vincitori del World Report Award|Documenting Humanity 2023. Tra gli 833 fotografi da 40 paesi diversi e 5 continenti, 7 sono i fotografi che si sono aggiudicati la vittoria, o la menzione speciale, nelle 5 categorie che costituiscono il Premio e che saranno esposti nel corso della prossima edizione del Festival della Fotografia Etica di Lodi, dal 30 settembre al 29 ottobre.

Vedi tutto

BERLINDE DE BRUYCKERE. CITY OF REFUGE III

Sculture di arcangeli popolano la navata centrale e quelle laterali di San Giorgio Maggiore, un’installazione di grandi dimensioni in Sacrestia e teche contenenti opere scultoree lungo il corridoio della Galleria del Monastero. Prendendo il titolo dall’omonima canzone di Nick Cave, “City of Refuge III” è la terza di una serie di mostre dell’artista sull’arte come luogo di rifugio e riparo: un tema qui accentuato dall’intensità spirituale del luogo.

Vedi tutto

CANOVA. QUATTRO TEMPI. Fotografie di Luigi Spina

Luigi Spina ha selezionato 32 fotografie in bianco e nero di grande formato, rappresentative dei temi amorosi, mitologici, eroici presenti nelle opere canoviane di Possagno. Le ha poste in dialogo con le opere stesse. Sono immagini che catturano l’attimo creativo dell’Artista, quello in cui l’idea si trasmuta in forma e in gesso. Il momento in cui la genialità si misura con i limiti della materia, cercando di plasmarla, modificarla, assoggettarla alla forma desiderata.

Vedi tutto

ZENG FANZHI: Near and Far/ Now and Then

Nell’allestimento di Tadao Ando, ecco l’attualità della pratica artistica di Zeng Fanzhi. Questa mostra offre l’opportunità di ammirare due cicli di opere mai prima viste: nuovi dipinti astratti e opere su carta fatta a mano e trattata con inchiostro, grafite, gesso, polvere d’oro e pigmenti minerali. In un mondo inondato da immagini elaborate digitalmente, Zeng Fanzhi sfida chi osserva le sue opere a riconoscere la superiorità della pittura come arte e mestiere secolare.

Vedi tutto

VOCI UMANE. Musei e teatro di narrazione. Seconda edizione

Sette luoghi per sette racconti: Andrea Pennacchi, Federica Molteni, Marta Cuscunà, Paola Roscioli, Ascanio Celestini, Arianna Scommegna, Lella Costa saranno protagonisti, dal 24 agosto al 10 settembre, della seconda edizione di Voci Umane. Musei e Teatro di Narrazione, il Festival del Teatro di Narrazione promosso dalla Direzione regionale Musei Lombardia (Ministero della Cultura) per volontà della direttrice Emanuela Daffra.

Vedi tutto

MONDI RIFLESSI. FESTIVAL PALAZZETTO BRU ZANE

Lontani o vicini, conosciuti nei viaggi o semplicemente immaginati, nel XIX secolo, i paesi stranieri consentono alla musica francese di riflettere sulla propria identità. Il Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique francaise, dedica loro un intero ciclo dal titolo “Mondi Riflessi”. Sette concerti e due conferenze, in programma a Venezia dal 23 settembre al 27 ottobre, metteranno in evidenza l’ispirazione straniera nella musica francese del XIX secolo.

Vedi tutto

LION OF GOD. Walton Ford

“Lion of God” è la prima personale di Walton Ford in Italia. L’artista americano propone a Venezia un nuovo corpus dipinti di grandi dimensioni realizzati ad acquerello che esplorano la dimensione storica, biologica e ambientale dei soggetti rappresentati nella collezione della biblioteca dell’Ateneo, in particolare la figura del leone nell’ Apparizione della Vergine a San Girolamo di Tintoretto

Vedi tutto

IMMAGINARE IL MUSEO. I progetti degli studenti del Politecnico di Milano per il Museo Archeologico Nazionale della Lomellina

Nelle sale leonardiane del Castello di Vigevano, in mostra una selezione degli elaborati prodotti dal Laboratorio di Conservazione dell’Architettura Storica – Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano. Gli allievi si sono esercitati intorno all’Archeologico Nazionale della Lomellina riflettendo su conservazione, accessibilità e fruizione, nelle collezioni museali e nell’importante complesso che le accoglie.

Vedi tutto

VERDE GRAZZANO 2023

Verde Grazzano è un’esperienza da regalarsi, sia che si voglia cercare proprio quella pianta, creare un intero giardino o anche solo per fare un giro. Un fine settimana per immergersi in un’atmosfera rilassante alla ricerca delle novità del settore. Nel parco secolare del Castello di Grazzano Visconti, accanto ad un castello da favola. Per confrontarsi con esperti vivaisti, pronti a consigliare al meglio ogni tipo di pubblico dal pollice verde dilettante all’attento garden designer in cerca di ispirazione.

Vedi tutto

UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo

La mostra presenta per la prima volta al pubblico italiano e del mondo occidentale una pagina straordinaria e ancora poco nota dell’arte della prima metà del XX sec. Il progetto espositivo unitario si dispone in due sedi prestigiose (oltre che a Venezia anche a Firenze, Palazzo Pitti) e mette insieme circa 100 opere (soprattutto dipinti su tela e su carta, cui si aggiungono emblematici reperti della tradizione tessile uzbeka) provenienti dal Museo Nazionale di Tashkent e dal Museo Savitsky di Nukus.

Vedi tutto

VERBIER FESTIVAL. 30° Edizione

Nessuno aveva osato, un uomo l'ha sognato e così è iniziato il Festival di Verbier. Dal 14 al 30 luglio 2023, il Verbier Festival celebra il suo 30° anniversario con un programma ricco e festoso e un numero ancor maggiore di grandi artisti. In 30 anni, Martin T:Son Engstroem ha fatto di questo Festival un momento essenziale dell'anno per gli artisti e gli amanti della musica classica di tutto il mondo. Nel cuore di una delle più belle stazioni sciistiche del mondo, si esibiranno le star della scena internazionale e i giovani talenti emergenti, spesso provenienti dalla Verbier Festival Academy.

Vedi tutto

ROBERT INDIANA: THE SWEET MYSTERY. Evento collaterale della 60. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia

Ad essere proposto è un originale focus su uno degli artisti contemporanei più famosi: Robert Indiana, popolare soprattutto per l’iconica serie LOVE. The Sweet Mystery è la più significativa esposizione dell’artista mai proposta in Italia. Più di 40 opere ripercorrono sei decenni della sua attività artistica, a partire da opere giovanili significative, alcune delle quali raramente esposte: dipinti e sculture, che esplorano la condizione umana e la fede in tempi tumultuosi.

Vedi tutto

L’ALBERO D’ORO DI LUCIGNANO. Il rinvenimento di sue parti e il restauro

Dopo più di un secolo dal clamoroso furto, restituiti alla collettività alcuni importanti elementi dell’Albero d’Oro, capolavoro della oreficeria italiana tra Medio Evo e primo Rinascimento, sino ad oggi considerati perduti. Il restauro è stato affidato all’Opificio delle Pietre Dure grazie ad un finanziamento della Regione Toscana. Continuano le ricerche per il Cristo crocifisso, che dominava il colossale, fiabesco reliquiario, tesoro del museo di Lucignano, nell’aretino.

Vedi tutto

Carlo Valsecchi photographs ACPV ARCHITECTS Antonio Citterio Patricia Viel

Un libro e una mostra per raccontare, con gli occhi dell’artista Carlo Valsecchi, le opere architettoniche realizzate, nel corso di vent’anni (2000-2020), dallo studio di architettura e interior design ACPV ARCHITECTS Antonio Citterio Patricia Viel. Una serie di fotografie, in grande formato, mostrano a Palazzo Morando a Milano il viaggio di Valsecchi – durato 12 anni - negli spazi progettati dallo Studio milanese.

Vedi tutto

IL NUOVO MUSEO FRANCA GHITTI

Il Museo Franca Ghitti, al di là dell’esposizione di un nucleo fondamentale di lavori dell’artista, si propone di approfondirne e valorizzarne l’opera e sarà dunque anche un centro studi dove verrà conservato l’Archivio di Franca Ghitti, contenente scritti vari e gli inediti “Taccuini” dell’Artista e la sua biblioteca privata. Fungerà anche da punto di partenza per un itinerario alla scoperta delle opere della grande artista nella sua Valle Camonica.

Vedi tutto

DONNA IN SCENA. Boldini, Selvatico, Martini

La figura femminile protagonista di un affascinante racconto del bel mondo tra Otto e Novecento. Un mondo in equilibrio tra tradizione e progresso in cui la donna conquista alla modernità spazi di libertà e indipendenza. I più grandi ritrattisti dell’epoca saranno i cantori di questo loro magico momento, chiamati a eternare i volti e gli sguardi, a trasporre sulle tele il profumo, lo charme, l’erotismo di un’epoca davvero unica.

Vedi tutto

LE GRANDI MOSTRE DEL ROVERELLA E DEL RONCALE (2023 – 2025)

Tina Modotti e Henry Toulouse Lautrec al Roverella, rispettivamente nell’autunno e nella primavera ’23 / ‘24, mentre il Roncale accoglierà “Il Conte e il Cardinale. I Capolavori della Collezione de Silvestri”, “Cristina Roccati. La donna che osò studiare fisica” e “Antonio Cibotto e il gusto del racconto”. Una programmazione triennale nei due centri espositivi rodigini che negli ultimi anni hanno macinato record di visitatori e di consenso. Per iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Vedi tutto

GIACOMO MATTEOTTI (1885 –1924). Una Storia di tutti

La mostra ci avvicina a Giacomo Matteotti con il linguaggio delle immagini. Ne approfondisce l’ambiente familiare, il rapporto con il Polesine, il profilo umano, gli studi, la militanza, la guerra e il difficile dopoguerra, le battaglie parlamentari, lo scontro frontale con il fascismo condotto sino all’estremo sacrificio. Per restituirci, 100 ani dopo, senza retorica o ideologismi, la storia di un uomo libero, che del suo amore per la libertà ha reso testimonianza estrema.

Vedi tutto

10° FESTIVAL PALAZZETTO BRU ZANE PARIS

La decina edizione del “Festival parigino”, promosso dal Palazzetto Bru Zane di Venezia, si terrà dal 19 giugno al 4 luglio all’ Auditorium di Radio France e al Théâtre des Champs-Élysées. A Parigi il Festival proporrà quattro prestigiosi, diversi appuntamenti, su tematiche aperte dai cicli veneziani: “Grisélidis” per Massenet, “Fausto” di Louise Bertin e un concerto sinfonico per le compositrici romantiche. Si inizia con un doppio appuntamento 19 e 20 giugno, rispettivamente con i “Motets” all’Auditorium di Radio France. Gli appuntamenti al Théâtre saranno il 23 giugno, con le sinfonie di ben sette compositrici e il 4 luglio con “Griselidis” di Jules Massenet.

Vedi tutto

GIORGIO ANDREOTTA CALÒ in girum imus nocte

La memoria collettiva della Sardegna, il suo paesaggio, le conseguenze sociali ed ecologiche dei processi estrattivi sono al centro del lavoro condotto dall’artista nella sua terra. Effettuata dal 2013 al 2018, rappresenta un corpus fondamentale nel percorso dell’artista. I lavori in mostra accompagnano negli abissi della terra, ma anche nell’essenza del metodo dell’artista. Qui paesaggio e storia vengono assimilati dalle opere, diventandone termine essenziale.

Vedi tutto

A PRATO. FONDAZIONE MORETTI. L’IPPICA PER SUPERARE LA DISABILITA’

Sensibilità ed esperienza hanno condotto Fabrizio Moretti, il più internazionale degli antiquari italiani, a creare nella sua Prato il Centro di Riabilitazione Equestre modello di eccellenza in Italia per inclusione e servizi. Grazie alla Fondazione Fabrizio Moretti è nato un centro specializzato nell’ippoterapia quale opportunità di recupero funzionale e sociale di portatori di disabilità psichica, fisica e sensoriale, persone che necessitano di cure terapeutiche, trovandosi in condizioni economiche, sociali o familiari disagiate.

Vedi tutto

LE AFFINITÀ IMMAGINATE. Opere dalla collezione del MAN_Appartenenze #3

Dalla microstoria alla macrostoria dell’uomo: la Sardegna, la sua arte, la sua cultura, rappresentano un caso esemplare di fatti maggiori, un concentrato di eventi che rispecchiano quelli italiani, in una dimensione circoscritta ma fondamentale come tassello di un orizzonte ampio. In mostra opere proposte per un progetto di rilettura e riallestimento. Con l’obiettivo di costruire una riflessione su temi identitari, con lo sguardo sensibile a prospettive universali

Vedi tutto

IL CENACOLO SI RINNOVA. Grazie a PNRR e Investindustrial Foundation 

Nuovo percorso di visita e nuovi spazi al Cenacolo saranno disponibili grazie al PNRR (1 milione di euro, il finanziamento) e al contributo di 800 mila euro offerto dalla Investindustrial Foundation (famiglia Bonomi). Ne risulterà la radicale trasformazione del percorso di accesso al Cenacolo Vinciano rendendo l’esperienza di visita molto più agevole e completa. Il cronoprogramma prevede l’avvio dei lavori entro il 30 giugno del 2025 e la conclusione non oltre la fine dell’anno successivo. Lo comunica la direttrice regionale musei della Lombardia, Emanuela Daffra.

Vedi tutto

SYLVA GALLI (1919-1943) e le artiste del suo tempo

L’esposizione si inserisce nel filone delle rassegne dedicate alle donne artiste, al quale la Pinacoteca ha sempre riservato un’attenzione particolare, e intende raccogliere le principali opere realizzate da Sylva Galli, restituendo un’immagine a tutto tondo del suo percorso e mettendola a confronto con altre presenze attive negli stessi anni.

Vedi tutto

STRAORDINARIE

Promosso da Terre des Hommes e curato da Renata Ferri con le fotografie di Ilaria Magliocchetti Lombi, questo progetto raccoglie 110 ritratti e voci di donne italiane provenienti da molteplici ambiti della società contemporanea. Professioniste che con il loro percorso testimoniano tanti modi diversi, tutti possibili, di affermarsi e realizzare le proprie ambizioni oltre pregiudizi e discriminazioni.

Vedi tutto

IL CORTILE SVELATO. Presentazione del restauro della parete est

Nel cortile rinascimentale di Palazzo Besta, a Teglio, il ciclo di pitture murali raffiguranti degli episodi dell’Eneide e gli elementi lapidei (colonne, capitelli, modanature porzioni decorative) sono stati oggetto di restauro. I livelli di degrado erano molto diversificati. Si è intervenuti quindi in maniera puntuale, con materiali, metodologie e trattamenti differenziati a seconda delle zone e delle problematiche riscontrate sulle diverse superfici.

Vedi tutto

TEFAF NEW YORK

TEFAF New York è stata fondata all'inizio del 2016, originariamente come due fiere d'arte annuali a New York presso il Park Avenue Armory - TEFAF New York Fall e TEFAF New York Spring. Oggi, TEFAF New York è un'unica fiera annuale che presenta arte moderna e contemporanea, gioielli, antiquariato e design, con circa 90 espositori di spicco provenienti da tutto il mondo. Tom Postma Design, studio famoso per soluzioni innovative ideate per importanti musei, gallerie e fiere d'arte, ha sviluppato un allestimento che interagisce con gli spazi spettacolari dell’edificio storico dando loro un aspetto più leggero e contemporaneo. Gli stand degli espositori si estenderanno su tutto l'edificio simbolo dell'Armory, comprendendo la Wade Thompson Drill Hall, il primo e secondo piano con le sale d'epoca dell'Armory, dando vita ad una fiera elegante nei dettagli e di impatto senza precedenti a New York.

Vedi tutto

MIRABILIA ESTENSI WUNDERKAMMER

La mostra presenta una ricca selezione di preziose, quanto poco note, opere d’arte del Rinascimento italiano: i cofanetti in pastiglia istoriati, un particolare genere di manufatti che divenne di gran moda nella Ferrara di Borso d’Este. Cofanetti e cassette rinascimentali rientrarono presto nello “spazio” fisico e simbolico della Wunderkammer, il cui fascino è evocato in mostra dal lavoro dedicato alle “camere delle meraviglie” da Massimo Listri.

Vedi tutto

ESCHER

Nato nel 1898 a Leeuwarden in Olanda, Maurits Cornelis Escher ha conquistato l’apprezzamento di milioni di visitatori grazie alla sua straordinaria capacità di trasportarli all’interno di mondi immaginifici e apparentemente impossibili. Nelle creazioni del grande maestro olandese, che ha vissuto in Italia fra le due guerre, confluiscono innumerevoli temi e suggestioni: dai teoremi geometrici alle intuizioni matematiche, dalle riflessioni filosofiche ai paradossi della logica.

Vedi tutto