segreteria

LA PRESENTAZIONE DELLA VERGINE AL TEMPIO: una riscoperta di forme e colori

Il restauro della grande tela di Antonio Zanchi (Este 1631 - Venezia 1722) raffigurante La Presentazione della Vergine al tempio si è concluso: si tratta della prima opera del ciclo mariano che occupa tutte le pareti della chiesa della Beata Vergine della Salute in Este, di proprietà dell’Ente comunale, firmata e datata 1700. Il restauro del dipinto segna l’inizio del recupero del ciclo pittorico del pittore atestino, e ha permesso di riportare alla luce le caratteristiche tinte armoniose e squillanti del pittore (rossi, verdi, azzurri, gialli, violacei e bruni) che hanno sempre contraddistinto la sua produzione, ridando dignità e valore alla fase artistica estrema.

Vedi tutto

ZAVATTINI OLTRE I CONFINI. Un protagonista della cultura internazionale

A trent’anni dalla morte di Zavattini, questa mostra sarà un vero e proprio viaggio attorno al mondo assieme a Zavattini. Il progetto espositivo, curato da Alberto Ferraboschi, si impronta su due linee direttrici, da un lato indaga l'attività svolta nei diversi ambiti artistici (cinema, letteratura, pittura, ecc.) e geografici (sia in Europa che nel Nuovo Continente); dall'altro approfondisce temi e vicende particolari, come quello del viaggio (ad esempio sulle orme di Van Gogh), della pace, dei rapporti con lo scrittore latino-americano Garcia Marquez e con gli ambienti cosmopoliti ebraici. Nell’esposizione di Palazzo da Mosto, confluiranno materiali documentari e iconografici che raccontano tutte le attività e la rete di rapporti intessute da questa eclettica personalità: migliaia di carte originali, dattiloscritte e manoscritte, annotazioni autografe, insieme a fotografie, video, manifesti e libri.

Vedi tutto

IL RITORNO AD AVENZA DI CARRARA DEL “TRITTICO DI RINGLI” MAESTRO DI SANT’IVO

Non è certo cosa di tutti i giorni ciò che è accaduto ad Avenza, parrocchia di tredicimila anime in quel di Massa Carrara. Qui, senza nulla sacrificare alle attività sociali, educative e caritative, si è compiuto “un miracolo”: riportare a casa il meraviglioso trittico commissionato nel 1438 per la chiesa ma che, da diversi secoli, non era più al suo posto. L’opera, che è legittimo definire come capolavoro, è recentemente arrivata a Milano, alla Galleria Salamon, specializzata in dipinti di alta epoca. Per riportarla a casa, Don Marino, il parroco, ha fatto leva sull’orgoglio paesano ma anche sulla certezza che “l’arte e la storia appagano il cuore”. “Il poco di molti – è stata la granitica certezza del parroco - farà molto e il giusto di altri farà il resto”. Così è stato.

Vedi tutto

IMMAGINARIA. Logiche d’arte in Italia dal 1949

““Immaginaria. Logiche d’arte in Italia dal 1949”, a cura di Bruno Corà, propone una riflessione sulle esperienze artistiche di maggiore incisività avvenute in Italia dall’immediato dopoguerra del secondo conflitto mondiale fino all’avvento della cosiddetta “condizione postmoderna”, dell’era informatica e dell’avvio della globalizzazione”. “Immaginaria” è dunque rivolta simultaneamente tanto al riscontro 'storico' di singole esperienze, definitivamente compiute, quanto a voler cogliere gli elementi distintivi di ogni singola logica pittorica e plastica manifestatasi”.

Vedi tutto

UNCONVENTIONAL VERDI – THE EXTRAORDINARY MAESTRO. L’Opera incontra i linguaggi della fashion photography e del design upcycle

Al Fidenza Village, i grandi capolavori verdiani incontrano i nuovi linguaggi dell’arte e della moda, passando per le Instagram stories. In Unconventional Verdi si incontrano due mondi, per produrre un progetto fotografico open-air in cui i personaggi e le parole delle più celebri Opere di Giuseppe Verdi tornano a parlare un linguaggio pop e di avanguardia per commuovere, stupire, emozionare. Il fotografo Luca Cacciapuoti e lo stylist Nicola Pantano impegnano la loro creatività in una sfida che coinvolge anche Jil Sander, Vivienne Westwood, Missoni, Ermenegildo Zegna, Ugo Boss, Paul Smith, Sergio Rossi, Etro, Nike, Marni, Le Silla. Mentre dalla collaborazione con Pijama, la label milanese di design upcycle nasce una capsule collection verdina, ad edizione limitata. Le emozioni immortali delle Opere di Verdi non sono mai state così al passo coi tempi.

Vedi tutto

LA COLLEZIONE FARINA. Arte e Avanguardia a Ferrara 1963-1993

«Se un giorno si farà la storia delle attività espositive in Italia, nell’ambito dell’ente pubblico e relativamente all’arte contemporanea, un capitolo di essa dovrà riguardare Franco Farina, forse il caso più perspicuo nel corso degli anni Settanta.» A scriverlo, nel lontano 1993, è Renato Barilli, testimone di prima mano del lavoro che a Ferrara andava svolgendo il “Maestro Farina” al Palazzo dei Diamanti e alle Civiche Gallerie di Arte Moderna. La mostra propone dipinti, sculture, disegni e grafica della collezione del “maestro” in dialogo con opere delle Gallerie Civiche, ad offrire uno spaccato di quei mitici anni.

Vedi tutto

LA PRESENTAZIONE DELLA VERGINE AL TEMPIO: una riscoperta di forme e colori

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Il restauro della grande tela di Antonio Zanchi (Este 1631 - Venezia 1722) raffigurante La Presentazione della Vergine al tempio si è concluso: si tratta della prima opera del ciclo mariano che occupa tutte le pareti della chiesa della Beata Vergine della Salute in Este, di proprietà dell’Ente comunale, firmata e datata 1700. Il restauro del dipinto segna l’inizio del recupero del ciclo pittorico del pittore atestino, e ha permesso di riportare alla luce le caratteristiche tinte armoniose e squillanti del pittore (rossi, verdi, azzurri, gialli, violacei e bruni) che hanno sempre contraddistinto la sua produzione, ridando dignità e valore alla fase artistica estrema.

Vedi tutto

LA DISFIDA DI BARLETTA

La Disfida di Barletta torna in campo! Per l’edizione 2019, infatti, grande è l’attesa per il rinnovato appuntamento con il certame cavalleresco, la cui rievocazione riprende dopo 14 anni. Da giovedì 19 a sabato 21 settembre, il borgo antico e marinaro di Barletta diventeranno un palcoscenico sul quale andrà in scena uno spettacolo multiforme, suggestivo e coinvolgente, a cura del direttore artistico della Disfida, il regista teatrale Sergio Maifredi.

Vedi tutto

IL RITORNO AD AVENZA DI CARRARA DEL “TRITTICO DI RINGLI” MAESTRO DI SANT’IVO

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Non è certo cosa di tutti i giorni ciò che è accaduto ad Avenza, parrocchia di tredicimila anime in quel di Massa Carrara. Qui, senza nulla sacrificare alle attività sociali, educative e caritative, si è compiuto “un miracolo”: riportare a casa il meraviglioso trittico commissionato nel 1438 per la chiesa ma che, da diversi secoli, non era più al suo posto. L’opera, che è legittimo definire come capolavoro, è recentemente arrivata a Milano, alla Galleria Salamon, specializzata in dipinti di alta epoca. Per riportarla a casa, Don Marino, il parroco, ha fatto leva sull’orgoglio paesano ma anche sulla certezza che “l’arte e la storia appagano il cuore”. “Il poco di molti – è stata la granitica certezza del parroco - farà molto e il giusto di altri farà il resto”. Così è stato.

Vedi tutto

BIENNALE INTERNAZIONALE DELL’ANTIQUARIATO DI FIRENZE – 31° Edizione

E’ l’edizione dei 60 anni, traguardo che nel mondo nessuna altra grande mostra di antiquariato può vantare. Anche per celebrare questa ricorrenza, la 31^ edizione della Biennale Internazionale dell'Antiquariato di Firenze sarà ancor più all’insegna della massima qualità. L’appuntamento in Palazzo Corsini, anticipa il Segretario Generale Fabrizio Moretti, riserverà importanti conferme e prestigiose novità. “Per garantire a BIAF il suo ruolo di massima vetrina dell’antiquariato italiano nel mondo”.

Vedi tutto

ANTONIO CANOVA. ATELIER

E’ una storia di resurrezione, possibile grazie alle moderne tecnologie, quella che racconta questo volume. 200 anni fa, Canova pose mano e mente alla realizzazione di uno dei suoi più colossali progetti: un monumento equestre di grandiose dimensioni. Giunse a realizzare, in gesso, il cavallo. Che, mai trasposto in bronzo, giunse in lascito al Museo di Bassano. Nel 1969, giunto 50 anni fa, quel colosso venne sezionato e finì in un deposito, dove il gesso perse le sue forme. Oggi, le tecnologie elettroniche consentono di ricreare quel capolavoro perduto.

Vedi tutto

NOVECENTO PRIVATO. Da de Chirico a Vedova

Alcuni dei Giganti del ‘900 italiano tornano nelle sale che, nel secondo dopoguerra, li avevano accolti quali giovani protagonisti dell’arte del loro tempo. E’, il loro, un ritorno emblematico, certo non nostalgico e nemmeno celebrativo. Tuttavia importante, perché il mezzo secolo e oltre, che è trascorso da quando questi stessi ambienti di via Manzoni 45 erano occupati dalla Galleria del Naviglio, ha portato a sedimentare valori, smorzare tensioni. Ha fatto di cronaca, Storia. Confermando la piena validità di quelle che, all’epoca, potevano apparire come personali proposte, intuizioni, visioni di un pur quotato gallerista.

Vedi tutto

FONDAZIONE SIMONETTA PUCCINI PER GIACOMO PUCCINI

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. La Villa Museo di Giacomo Puccini a Torre del Lago amplia i propri spazi e da il via ad una intensa stagione di attività. Di ricerca, innanzitutto. Sarà infatti studiato e gradualmente reso noto l’importantissimo Archivio che Simonetta Puccini, ultima erede del Maestro, ha consegnato alla Fondazione che da lei prende il nome. Lo ha annunciato a Milano il Presidente della “Fondazione Simonetta Puccini per Giacomo Puccini”, professor Giovanni Godi.

Vedi tutto

RESTAURI DELLA CAPPELLA DELLA DIMORA DI MARIA AL TEMPIO

E’ un imponente intervento di restauro quello ha coinvolto la quarta Cappella del Sacro Monte, dedicata alla “Dimora di Maria al Tempio”: 250 metri quadri di affreschi, 106 manufatti in terracotta, 102 statue a dimensioni naturali, oltre a una ampia sequenza di altri materiali. Il sacro Monte di Oropa ritrova uno dei suoi magnifici tesori.

Vedi tutto

VERBIER FESTIVAL. 26a edizione

Piattaforma di sperimentazioni artistiche da oltre due decenni, affiancando opere colossali a concerti più intimi, il Festival scommette sulla gioventù e sulla novità. Con più di 20 artisti pronti a esibirsi per la prima volta assoluta sui palcoscenici dell’Église e della Salle des Combins. Che vantino già una carriera notevole o che si siano messi in evidenza in seno all’Academy, questi talenti di oggi e di domani faranno il proprio esordio nel cuore delle Alpi l’estate prossima. Nel concerto di apertura, il violinista Kristóf Baráti sarà impegnato nel suo primo concerto per orchestra a Verbier, per la bacchetta di Valery Gergiev.

Vedi tutto

UNA COLLEZIONE VENEZIANA. Intesa Sanpaolo espone in modo permanente alla Querini Stampalia le raccolte della Cassa di Risparmio di Venezia

ULTERIORI INFORMAZIONI NELLA SEZIONE EVENTI. Negli ambienti ricreati da Michele De Lucchi, è finalmente esposto lo straordinario patrimonio d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio del Veneto. Dipinti (Canaletto, Tintoretto, Tiepolo, oltre a opere dei grandi della scuola veneta fino a Caffi e Ciardi) e sculture di Arturo Martini e Alberto Viani. Oltre a tappeti, orologi, disegni, incisioni, antichi volumi, un ricco monetiere, mobili d’epoca. A ricreare il concetto di raffinata casa – museo che è proprio della Querini.

Vedi tutto

DAGLI ANNI ’60 AGLI INIZI DEL XXI SECOLO

Il secondo Novecento secondo Roberto Casamonti. Che, nel settore, non è proprio figura secondaria, tutt’altro. Per questa seconda esposizione in Palazzo Salimbeni, il famoso gallerista fiorentino ha selezionato una novantina di capolavori. Che testimoniano, con opere mai minori e mai casuali, i grandi interpreti dell’arte italiana dagli anni Sessanta al nuovo millennio. Con la presenza anche di un numero ristretto, ma di eccellenza assoluta, di artisti internazionali.

Vedi tutto

VERDE GRAZZANO 2019

Si svolgerà il 28 e 29 settembre la seconda attesa edizione de “Verde Grazzano”, l’esclusiva mostra mercato del giardinaggio che ha debuttato lo scorso autunno nello scenario unico del Parco del Castello Visconti a Grazzano Visconti, nel piacentino. Protagonisti gli espositori italiani e stranieri, tutti di primo livello, attentamente selezionati dal Gruppo Tecnico che affianca la manifestazione

Vedi tutto

ARMAN

La Tornabuoni Arte dedica la mostra d’autunno, dal 5 ottobre al 6 dicembre 2019, nella sua sede milanese ad Arman, uno degli esponenti più noti e apprezzati del Nouveau Réalisme, le cui opere, connotate da una forte valenza ambientale, sono forse più attuali ora di quanto non lo fossero all’epoca della loro creazione. Un’esposizione monografica, che sceglie di seguire tutta la produzione dell’artista, dai primi anni ’50 in poi.

Vedi tutto

ANNIVERSARI CANOVIANI

L’11 luglio 1819 Antonio Canova sovrintese alla posa della prima pietra del grandioso Tempio da lui progettato e finanziato. L’artista morì nel 1822, a lavori appena iniziati, non prima di essersi assicurato che l’impresa cui teneva molto venisse comunque completata secondo il suo disegno e il suo volere. Il bicentenario della prima pietra, ricordato a Possagno con un’ ampia sequenza di eventi, vuole essere il momento di avvio delle celebrazioni del bicentenario della morte del Maestro, che si celebrerà nel 2022.

Vedi tutto

RESTAURO GREEN AL SACRO MONTE DI OROPA

E’ uno dei più rilevanti progetti di recupero ambientale di un bene Patrimonio Unesco quello che è stato presentato lo scorso 8 giugno a Biella. Con l’obiettivo di dargli concretezza nei prossimi tre anni. Il progetto, stimolato dal Garden Club di Biella insieme con l’Ente di Gestione dei Sacri Monti del Piemonte ed il Santuario di Oropa, ha l’obiettivo di riqualificare l’intero percorso del Sacro Monte, il più alto dei sette del Piemonte e, per molti versi, il più misticamente suggestivo. Le 12 Cappelle, inserite in un ambiente naturalistico davvero unico, sono popolate da centinaia di statue di terracotta policroma a grandezza naturale, a rievocare gli episodi salienti della vita di Maria.

Vedi tutto

CAROSELLO. Pubblicità e Televisione 1957 – 1977

Carosello non era semplicemente pubblicità, ma un paesaggio fiabesco dove regnavano la felicità e il benessere, un paesaggio estremamente affascinante per una popolazione come quella italiana che proveniva da un lungo periodo di disagi e povertà. Un paesaggio onirico che esercitava un effetto particolare nei piccoli paesi, nelle campagne e nelle regioni più arretrate, dove rendeva legittimo l’abbandono di quell’etica della rinuncia che apparteneva alla vecchia cultura contadina, in favore dell’opulenza della città e dei suoi beni di consumo.

Vedi tutto

GIRATA AL SACRO MONTE DI VARALLO UNA DELLE PIÙ INTENSE SCENE DEL NUOVO DOCUFILM SU CARAVAGGIO

E’ una delle più intense scene del suo docufilm su Caravaggio quella che il regista Francesco Fei ha girato, nel buio della notte, al Sacro Monte di Varallo, in Piemonte. Lungo il filo della storia raccontata nel Sacro Monte, il regista indaga il dramma interiore dell’artista. E ad aiutarlo nell’analisi entra in scena Achille Mauri, scrittore, intellettuale che interpreta tutte le sfumature del dramma interiore di Caravaggio, pittore della Controriforma.

Vedi tutto

RENATO MAMBOR

Tornabuoni Arte, nella sua sede di Firenze, è lieta di ospitare un’ampia selezione dedicata a Renato Mambor, a cura di Federico Sardella e in collaborazione con l’archivio Mambor. La mostra, corredata da un approfondito catalogo, ripercorre il lavoro poliedrico dell’artista, tra i più originali della scena europea dell’arte durante la seconda metà del XX secolo.

Vedi tutto

EVE ARNOLD. Tutto sulle donne – All about women

Si tratti delle afroamericane del ghetto di Harlem o della Regina Elisabetta, di Marylin, di Marlene Dietrich o delle Spose di Cristo scovate in qualche monastero in Normandia, nulla muta. L’intensità e la potenza espressiva raggiungono sempre livelli di straordinarietà. L’obiettivo di Eve Cohen Arnold, donna che fotografa donne, ha la capacità di riprendere i corpi scavando nelle anime.

Vedi tutto

SASHA VINCI. A HUMAN FLOWER WALL

Il 26 maggio 2019, un corteo di persone attraverseranno come una massa critica, unica e compatta, le vie della Grande Mela e gli spazi, a partire dal campus della NYU Tandon, componendo simbolicamente un muro biologico e in movimento, composto da fiori e persone che attraverso l’elemento del fiore, immagine di vita e rinascita, vuole andare al di là di qualsiasi forma di separazione o divisione e diventare un ponte verso una società equa e inclusiva, priva di barriere fisiche e mentali.

Vedi tutto

L’arte per l’arte. DIPINGERE GLI AFFETTI. La pittura sacra a Ferrara tra Cinque e Settecento

E’ un viaggio nel tempo, affascinante e sorprendente, che spazia dal tramonto del Dominio Estense sino al Secolo dei Lumi, quello proposto dal Castello Estense. Grazie all’emersione della imponente Quadreria che riunisce le opere di proprietà dell’ASP, Centro Servizi alla Persona di Ferrara, Masi Torello e Voghiera, depositata presso i Musei di Arte Antica. Un capitale artistico pressoché sconosciuto eppure di grande rilevanza storica, che l’esposizione restituisce al grande pubblico.

Vedi tutto

SEGNAVIE 9. Orientarsi nel mondo che cambia

8 incontri, la maggioranza con esperti internazionali, per l’edizione 2019 di “Segnavie”, il prestigioso “incubatore di idee e suggestioni” ideato e realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. “Per offrire una bussola, degli stimoli, per tracciare direzioni possibili e abbozzare scenari futuri, aprendo la mente a nuove consapevolezze”, afferma il Presidente della Fondazione professor Gilberto Muraro.

Vedi tutto

INNER WHEEL CLUB VERONA E MUSEI CIVICI INSIEME PER IL PROGETTO DI RESTAURO DELL’AFFRESCO DI BERNARDINO INDIA

La Città di Verona, con ai piedi l’Adige rappresentato come un uomo anziano con la barba. Alla destra Rovigo con parte di un vaso con la scritta “Eridanus”, e alla sinistra Treviso dai tre volti di donna come dall’etimologia latina del suo nome. Questo il tema della “Allegoria” che Bernardino India affrescò nel 1555 su Palazzo Fiorio della Seta. “Strappato” nel 1891 per far posto al muraglione di contenimento dell’Adige, ora finalmente restaurato grazie all’Inner Wheel Club di Verona

Vedi tutto

RAVENNAMOSAICO 2019. Biennale di Mosaico Contemporaneo

E’ straordinariamente ricca di proposte la sesta edizione della Biennale di Mosaico Contemporaneo. Al MAR, due mostre confermano come il mosaico si presenti, in mano a grandi artisti quali Chuck Close e Riccardo Zangelini, a interpretazioni le più originali. Nel fittissimo calendario di eventi, anche il Ravenna Brick Festival, dove le tessere sono i mattoncini Lego. Ma è l’intera città a proporre, in tutte le sue sedi, mostre originali, che spaziano dall’archeologia al contemporaneo. A confermare, se ce ne fosse bisogno, il primato mondiale di Ravenna nel mosaico.

Vedi tutto

A MENTE APERTA. Incontri sul mondo che cambia

Due giorni di approfondimento pubblico con Angelo Panebianco (docente universitario e giornalista del Corriere della Sera), il Prefetto Gennaro Vecchione, Direttore del Dipartimento Informazioni per la Sicurezza (DIS) della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Philippe Daverio (storico dell’arte), Ezio Mauro (giornalista e scrittore, già direttore de La Repubblica), Federico Rampini (giornalista, inviato de La Repubblica da New York). Per discutere “A mente aperta” sul mondo che cambia.

Vedi tutto

EMILIO ISGRÒ

Sarà il Moby Dick di Melville ad avvolgere i visitatori di questa grande mostra di Emilio Isgrò, curata da Germano Celant. “Chi entra si lascerà accompagnare nel ventre della balena, ovvero il ventre del linguaggio mediatico che copre con il rumore il proprio reale e disperante silenzio”. Accanto e dentro il Moby Dick, ad essere proposta è un’ampia ricognizione nel percorso creativo e estetico di Isgrò, dagli anni Sessanta a oggi.

Vedi tutto

PALAZZO STURM RIAPRE DOPO IL RESTAURO

Il settecentesco Palazzo Sturm, quattro piani di bellezza in riva al Brenta, è stato completamente restaurato. L’intervento è avvenuto per tappe successive, concludendosi con il recupero degli spazi del quarto e quinto piano destinati alle esposizione temporanee. Ad inaugurarli è la mostra delle 214 opere di Dürer collezionate dai Remondini. Alla celebre famiglia di stampatori, nello stesso Palazzo è dedicato un ampio Museo. Che affianca il Museo della Ceramica, a sottolineare due grandi eccellenze di Bassano.

Vedi tutto

VIRTUAL REALITY. Padiglione dell’Azerbaigian alla 58. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia

La mostra, curata da Gianni Mercurio ed Emin Mammadov presenta opere di Kanan Aliyev, Ulviyya Aliyeva, Zeigam Azizov, Orkhan Mammadov e Zarnishan Yusifova, artisti contemporanei azeri, ispirate al fenomeno delle fake news, oggi considerate una delle maggiori minacce alla democrazia, alla libertà di dibattito e al progresso, esplorando sfide e implicazioni del vivere in un’epoca di post-verità in cui i social media possono rivelarsi un’arma a doppio taglio.

Vedi tutto

PREMIO INTERNAZIONALE CARLO SCARPA PER IL GIARDINO, XXX EDIZIONE

La 30^ edizione del Premio Scarpa va ad un territorio magico della Cina, I giardini del tè di Dazhangshan, nella parte nord-orientale della provincia del Jiangxi, nella Cina meridionale. Ai piedi della montagna Dazhangshan, un vasto sistema di rilievi collinari accoglie in questa regione le coltivazioni del tè che danno forma a un paesaggio contemporaneo condotto secondo rigorosi criteri agroecologici, in grado di raccogliere il senso della storia e di proiettare nel futuro il valore di un ambiente rurale nel quale l’uomo stabilisce una relazione di armonia con la natura.

Vedi tutto

OBIETTIVI SU BURRI. Fotografie e fotoritratti di Alberto Burri dal 1954 al 1993

Grandi fotografi italiani e non, uniti dall’aver potuto fotografare Alberto Burri. In versione assolutamente privata, in occasioni ufficiali e soprattutto mentre crea le sue opere. Immagini celeberrime e altre mai prima esposte o pubblicate. Ora riunite in una grande mostra che ricrea la straordinaria quotidianità del Maestro. E che inaugura il nuovo spazio che, nei sotterranei degli ex Essicatoi del Tabacco, è stato creato per accogliere le mostre temporanee promosse dalla Fondazione Burri.

Vedi tutto

10^ edizione del Festival della Fotografia Etica

Il Festival della Fotografia Etica di Lodi festeggia quest’anno la sua decima edizione, sancendo un percorso che lo ha portato ad essere un punto di riferimento riconosciuto all’interno del panorama europeo dei festival di fotografia. Un percorso fatto di scelte che ne hanno plasmato un’identità precisa, forte, mossa dalla volontà di raccontare attraverso le immagini cosa succede, oggi, nel mondo.

Vedi tutto

FILI D’ORO E DIPINTI DI SETA. Velluti e ricami tra Gotico e Rinascimento

Piviali in velluto cesellato, pianete in tessuto laminato in oro e in argento filato, rarissime dalmatiche con ricami in oro, preziosi ricami in seta policroma oltre ad importanti dipinti di Altobello Melone, Filippo Veronese, Montagna, Giambono, Torbido, Marconi, e la magnifica pala del maestro di Hoogstraeten. Per mostrare l’altissimo livello raggiunto dalle botteghe di tessitori e ricamatori italiani al “tramonto del Medioevo”.

Vedi tutto

10^ FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Il Festival della Fotografia Etica di Lodi (la cui decima edizione è prevista nel capoluogo lombardo nell’ottobre 2019) promuove il 9^ World. Report Award sul tema Documenting Humanity. Il soggetto è l’uomo con le sue vicende pubbliche e private, le sue piccole e grandi storie; i fenomeni sociali, i costumi, le civiltà, le grandi tragedie e le piccole gioie quotidiane, i grandi cambiamenti ed i fatti di cronaca.

Vedi tutto

GIOVANNI BATTISTA CAVALCASELLE. Una visione europea della storia dell’arte

Il Comune di Legnago, la direzione dei Musei Civici del Comune di Verona, il Dipartimento di Culture e Civiltà dell’Ateneo di Verona propongono due intense Giornate di studio su “Giovanni Battista Cavalcaselle. Una visione europea della storia dell’arte”. Nei 200 anni dalla sua nascita. Cavalcaselle è riconosciuto come fondatore della moderna critica d’arte in Italia.

Vedi tutto

CARLO FORNARA. Alle radici del Divisionismo 1890-1910

Casa De Rodis, medievale edificio nel cuore di Domodossola, propone una spettacolare monografica di Carlo Fornara, importante esponente del Divisionismo. Dell’artista ossolano la mostra illustra la produzione dei due decenni a cavalo tra ‘8 e ‘900. Spettacolari paesaggi di montagna accanto a ritratti di grande presa psicologica e intensità. Nelle sue tele, la natura è “restituita nella duplice natura di poesia e forza insieme”.

Vedi tutto

NEL SEGNO DEL GIGLIO. 26^ Mostra mercato del giardinaggio di qualità

C’è aria nuova a Colorno alla mostra mercato del giardinaggio di qualità giunta alla 26^ edizione. Immutata la magnifica location della manifestazione: il Parco storico della sontuosa Reggia di Maria Luisa d’Austria, già dei Farnese. Nuova, invece, la data: 12,13,14 aprile. Nuova anche la gestione e ambiziosi gli obiettivi di una manifestazione che punta a fare dell’eccellenza il proprio marchio distintivo.

Vedi tutto

L’ETERNA MUSA. L’universo femminile tra ‘800 e ‘900

Figure che non ambiscono ad un posto nel Parnaso e che, al di là di ogni metafora, offrono della donna il volto più autentico, sofisticato e attraente. Immagini che, seppur condivise, si direbbero segretamente carpite, per la facilità con cui l’artista - da Fattori e Lega, a Induno e Favretto, sino a Casorati e Sironi - ha conferito al modello una personale dignità, facendone emergere il celato fascino.

Vedi tutto

10^ FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA

Il Festival della Fotografia Etica di Lodi (la cui decima edizione è prevista nel capoluogo lombardo nell’ottobre 2019) promuove il 9^ World. Report Award sul tema Documenting Humanity. Il soggetto è l’uomo con le sue vicende pubbliche e private, le sue piccole e grandi storie; i fenomeni sociali, i costumi, le civiltà, le grandi tragedie e le piccole gioie quotidiane, i grandi cambiamenti ed i fatti di cronaca.

Vedi tutto

TEFAF Maastricht 2019

TEFAF Maastricht si appresta alla sua trentaduesima edizione. Ancora più qualificata e, se possibile, ancora più spettacolare. Sempre, assolutamente, unica. Per continuare a garantire ai più esigenti appassionati d’arte del pianeta il punto di riferimento più consolidato e sicuro. E ai più importanti antiquari del mondo, lo scrigno dove rivelare al meglio i loro tesori.

Vedi tutto

VERDE GRAZZANO 2019

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Si svolgerà il 28 e 29 settembre la seconda attesa edizione de “Verde Grazzano”, l’esclusiva mostra mercato del giardinaggio che ha debuttato lo scorso autunno nello scenario unico del Parco del Castello Visconti a Grazzano Visconti, nel piacentino. Protagonisti gli espositori italiani e stranieri, tutti di primo livello, attentamente selezionati dal Gruppo Tecnico che affianca la manifestazione

Vedi tutto

BIENNALE INTERNAZIONALE DELL’ANTIQUARIATO DI FIRENZE – 31° Edizione

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. E’ l’edizione dei 60 anni, traguardo che nel mondo nessuna altra grande mostra di antiquariato può vantare. Anche per celebrare questa ricorrenza, la 31^ edizione della Biennale Internazionale dell'Antiquariato di Firenze sarà ancor più all’insegna della massima qualità. L’appuntamento in Palazzo Corsini, anticipa il Segretario Generale Fabrizio Moretti, riserverà importanti conferme e prestigiose novità. “Per garantire a BIAF il suo ruolo di massima vetrina dell’antiquariato italiano nel mondo”.

Vedi tutto

RADICI AL VENTO, TESTA NELLA TERRA. Installazione di Michele De Lucchi

L’Orto botanico di Padova, con la collaborazione di Arte Sella, anch’essa duramente colpita dalla tempesta Vaia, ha realizzato nell’arboreto dell’Orto botanico un’installazione artistica realizzata con il recupero di tronchi e alberi di specie diverse provenienti dai boschi delle foreste abbattute delle province di Belluno e di Trento. L’opera porta la firma di Michele De Lucchi, che ha donato il progetto della sua installazione “Radici al vento, testa nella terra”.

Vedi tutto

BE COMICS! 2019

Non solo Giappone a Be Comics! 2019, ma anche Cina, Medio Oriente (focus sull’Irak) e tante nuove, originali proposte. Il Festival internazionale del Fumetto, del gioco e della cultura pop quest’anno si snoda tra gli ampi spazi della Fiera di Padova e il Centro Altinate San Gaetano. Quest’ultimo accoglie le mostre di approfondimento (che proseguiranno sino al 7 aprile), mentre i padiglioni fieristico accolgono le attività del Festival, con spazi dedicati agli editori, spazi games, videogames, cosplayer, YouTuber e una originale Area Junior. Approfondimento, divertimento e contaminazioni.

Vedi tutto

LA DISFIDA DI BARLETTA

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. La Disfida di Barletta torna in campo! Per l’edizione 2019, infatti, grande è l’attesa per il rinnovato appuntamento con il certame cavalleresco, la cui rievocazione riprende dopo 14 anni. Da giovedì 19 a sabato 21 settembre, il borgo antico e marinaro di Barletta diventeranno un palcoscenico sul quale andrà in scena uno spettacolo multiforme, suggestivo e coinvolgente, a cura del direttore artistico della Disfida, il regista teatrale Sergio Maifredi.

Vedi tutto

PIFF – Pordenone International Film Festival

Giovani che parlano ai giovani attraverso il mezzo cinematografico. Questo l’obiettivo di PIFF - Pordenone International Film Festival, rassegna di corto e lungo metraggi prodotti dai giovani (under 18 e under 35), scuole e università. Selezionate dai giovani, ad essere protagoniste sono le migliori proposte emerse dal Concorso Internazionale rivolto a giovani produttori e ai giovani attori. Tema: “Non solo droga, i giovani e le dipendenze”.

Vedi tutto

MIQUEL BARCELÓ. “Il tempo è un fiume che mi trascina, ma io sono il fiume” J.L. Borges, “La nuova Confutazione del tempo” (1946)

E’ la prima vera antologica in Italia dedicata alla produzione ceramica di Barcelò, dagli esordi ai giorni nostri. Per il MIC di Faenza l’artista creerà un’installazione. In essa l’artista posizionerà le sue ceramiche e, in tributo alla storia del MIC, selezionerà per affinità alcuni pezzi chiave della collezione, intervenendo all’interno delle vetrine in maniera mimetica, in un racconto autobiografico in cui l’elemento privato si mischia alla storia.

Vedi tutto

UN TEMPIO PER L’ETERNITÀ

L’11 luglio del 1819 Antonio Canova è a Possagno per la cerimonia della posa della prima pietra del Tempio: la nuova chiesa parrocchiale che aveva voluto far erigere a proprie spese per il suo paese natale. Il Tempio, completato dopo la morte dell’artista, rappresenta la sintesi della creatività artistica e della profonda ispirazione religiosa del grande scultore:“il Tempio è la maestosa teca delle sue ultime sculture di tematica religiosa: profeti, martiri, apostoli e brani biblici”.

Vedi tutto

FLASHBACK l’arte è tutta contemporanea

Il motto della manifestazione è noto: “l’arte è tutta contemporanea” e s’ispira alla ricerca concettuale di Gino De Dominicis sul tema dell’immortalità dell’opera d’arte. Flashback trasporta il passato nel presente facendo piazza pulita di etichette temporali e di forme artistiche; conta solo l’esperienza di fruizione dell’opera e l’atemporalità della stessa. Dal 31 ottobre al 3 novembre al Pala Alpitour di Torino.

Vedi tutto

RINASCIMENTO VISTO DA SUD. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500

E’ una mostra spettacolare e ricchissima (oltre le 200 le opere riunite) che riscrive, o quanto meno puntualizza, la storia dell’arte così come ci è stata sempre raccontata. Dimostrando il ruolo da co-protagonista del grande Rinascimento italiano che spetta a quella parte del Paese che dall’essere al centro del Mediterraneo ha tratto linfa e spunti originali. Che uniti agli influssi provenienti dal nord della penisola, ma anche da Francia e Fiandre, hanno condotto a declinare in modo autonomo il rinnovamento che più tardi sarebbe stati riconosciuto come “Il Rinascimento”.

Vedi tutto

GIORNATE INTERNAZIONALI DI STUDIO SUL PAESAGGIO 2019. Giardini storici, verità e finzione

Partire da un’attenzione rivolta alle stagioni in cui si è praticato l’esercizio della replica e della copia avvalorata dall’indagine storica, per segnalare la necessità di coltivare e frequentare la storia del giardino come fertile termine di riferimento culturale, non solo come un repertorio di forme congelate e replicabili né, tanto meno, un rassicurante universo di facile intrattenimento. E’ quanto propongono le Giornale Internazionali di Studio sul Paesaggio 2019, in Fondazione Benetton.

Vedi tutto

PETRA

E’ l’Eldorado per interior designers e per chi cerca il “pezzo particolare” per dare un tono country a case, locali e soprattutto giardini. Petra è uno straordinario “calderone” di curiosità preziose, reliquie di antichi conventi, di edifici di archeologia industriale, di vecchi edifici spazzati via dalle nuove architetture. Testimonianze del passato anche prossimo, selezionate all’insegna della loro particolarità e curiosità. Pezzi unici che cercano clienti che abbiano il piacere della scoperta.

Vedi tutto

METLICOVITZ. L’arte del desiderio. Manifesti di un pioniere della pubblicità

E’ un Meticovitz in parte inedito quello che propone il Museo Salce. Per la prima volta emerge il carteggio tra il ragioniere trevigiano, Giovanni Ricordi e lo stesso cartellonista. Poi locandine, calendari e altri materiali di piccolo formato ma di grande innovazione grafica. Insieme ai maggiori capolavori di un cartellonista che ha segnato il gusto e il costume di una intera epoca.

Vedi tutto

ARSHILE GORKY: 1904-1948

Per questa prima, grande retrospettiva italiana su Gorky giungono a Ca' Pesaro prestiti dai più prestigiosi musei internazionali. Per documentare tutte le tappe della straordinaria carriera. Dai primi lavori degli anni Venti, passando per i punti più alti del suo studio da autodidatta dei maestri e dei movimenti moderni, fino ad arrivare alla fase in cui tutti questi stimoli confluiscono in una visione potente e singolarissima.

Vedi tutto

MODENANTIQUARIA. XXXIII Edizione

Il 33 per Modenantiquaria è segno di gran salute. L’edizione n. 33 della rassegna si profila di eccellenza. Per qualità degli espositori, innanzitutto. Ma anche per ciò che viene annunciato come presente negli stand. Per Modena sono stati riservate rarità assolute, capolavori degni di musei, oggetti curiosi e particolari. Segnali di una Fiera che si è imposta di riferimento in Italia e che non nasconde forti ambizioni internazionali.

Vedi tutto

TEFAF NEW YORK FALL

TEFAF announces the 2019 exhibitor line-up for TEFAF New York Fall which returns to the historic Park Avenue Armory, November 1-5, 2019, honoring art from antiquity to the early 20th century. 90 exhibitors— including 16 participants new to TEFAF New York, will take part in the fourth iteration of the Fair, which launched in October 2016 to wide acclaim. This year’s Fair will introduce a series of curated booth collaborations — each presenting a dynamic mix of exhibitors, specializing in historic and contemporary works, together in the same space.

Vedi tutto

GELY KORZHEV. BACK TO VENICE

57 anni dopo la sua partecipazione alla XXXI Biennale, le opere di Gely Korzhev tornano a Venezia. L’esposizione allestita a Cà Foscari attraversa l’intera produzione di colui che, nella Venezia del 1962, parve la voce più convincente del cosiddetto “stile severo” che cercava, nell'alveo del realismo socialista, una via espressiva d'uscita dai canoni ferrei dell'epoca staliniana.

Vedi tutto

IL RINASCIMENTO PARLA EBRAICO

Con un viaggio che va da Venezia a Ferrara, da Pisa a Genova e a Roma, la mostra scorre tra fine Duecento fino a metà Cinquecento, descrivendo le città rinascimentali in cui vivevano e operavano gli Ebrei, le sinagoghe dove si raccoglievano a pregare, le professioni e i mestieri che essi svolgevano, gli studi in cui eccellevano, e l’arte in cui si cimentavano, inclusa quella esoterica della qabalah. In mostra opere pittoriche mai esposte prima al grande pubblico, da Mantegna a Carpaccio, da Mazzolino a Sassetta, che evidenziano l’affascinazione per il Giudaismo e per la lingua ebraica.

Vedi tutto

VERBIER ART SUMMIT

E’ Jochen Volz, direttore della Pinacoteca de São Paulo, il partner della edizione 2019 del Verbier Art Summit. Tema di quest’anno è “We arte many art, the political and multiple truths”. Un assise di due giorni che educa e ispira, dove è benvenuto chiunque abbia amore per l'arte e l'innovazione. E per chi non può andare a Verbier? Nessun problema: c’è la diretta on line.

Vedi tutto

UNCONVENTIONAL VERDI – THE EXTRAORDINARY MAESTRO. L’Opera incontra i linguaggi della fashion photography e del design upcycle

ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI NELLA SEZIONE EVENTI. Al Fidenza Village, i grandi capolavori verdiani incontrano i nuovi linguaggi dell’arte e della moda, passando per le Instagram stories. In Unconventional Verdi si incontrano due mondi, per produrre un progetto fotografico open-air in cui i personaggi e le parole delle più celebri Opere di Giuseppe Verdi tornano a parlare un linguaggio pop e di avanguardia per commuovere, stupire, emozionare. Il fotografo Luca Cacciapuoti e lo stylist Nicola Pantano impegnano la loro creatività in una sfida che coinvolge anche Jil Sander, Vivienne Westwood, Missoni, Ermenegildo Zegna, Ugo Boss, Paul Smith, Sergio Rossi, Etro, Nike, Marni, Le Silla. Mentre dalla collaborazione con Pijama, la label milanese di design upcycle nasce una capsule collection verdina, ad edizione limitata. Le emozioni immortali delle Opere di Verdi non sono mai state così al passo coi tempi.

Vedi tutto

RAMEPROJECT streetart. Pixel Pancho, Koes, Ericailcane, Cento Canesio

Quattro tra i maggiori street artists italiani hanno già arricchito Bassano del Grappa con loro grandi opere. Ed altri sono in arrivo. Il tutto nell’ambito del Progetto RAME, che ha l’obiettivo di promuovere l’arte urbana attraverso organizzazione di eventi ed interventi di graffiti, murales e street art. Un progetto voluto dalla città per rigenerare edifici e aree trascurate della quotidianità. Un organico progetto artistico, quindi, ma anche sociale, che poterà Bassano ad essere una città di riferimento in ambito italiano per la street art.

Vedi tutto

INTRAMONTABILI ELEGANZE. DIOR a VENEZIA nell’archivio Cameraphoto

Una mostra raffinatissima che racconta, per la prima volta, la collezione di Christian Dior presentata a Venezia nel 1951 e il grande Bal Oriental voluto da Don Carlos de Beistegui y de Yturbe, che richiamò a Palazzo Labia dai 5 continenti un migliaio di protagonisti del jet set. Un ballo in maschera che impegnò Dior, con Dalì, il giovanissimo Cardin, Nina Ricci e altri, in veste di creatore dei costumi per gli illustrissimi ospiti.

Vedi tutto

FORMAGGI E SORRISI. CHEESE & FRIENDS

I topolini di tutto il mondo stanno già appuntando sulle loro piccole agende, l’appuntamento imperdibile del 2019: Formaggi e Sorrisi, nella primavera, a Cremona. Qui, lungo le strade, sotto i portici, nei negozi e nelle piazze di Cremona i produttori offriranno la possibilità di assaggiare e acquistare le loro creazioni. Lungo un profumato percorso con alcune aree di approfondimento, riservate ai migliori produttori territoriali, al Giro d’Italia attraverso i grandi formaggi della tradizione, al Cheese International dove ci si potrà confrontare con produttori provenienti dall’estero.

Vedi tutto